• Google+
  • Commenta
21 ottobre 2012

La campagna di sicurezza stradale firmata Architettura Unife

La campagna di sicurezza stradale Unife
La campagna di sicurezza stradale Unife

La campagna di sicurezza stradale Unife

La campagna di sicurezza stradale firmata Architettura Unife: ecco di cosa si tratta e come funziona.

Firenze, un’auto imbottita di lattine e bottiglie d’alcol che dopo lo scontro con un palo si cappotta in piazza Annigoni.

E’ questa la visione in cui potreste incappare passeggiando lungo il rione fiorentino di Sant’Ambrogio. Niente paura nessuna dose di allucinogeni nel vostro drink, vi trovate solo davanti all’installazione di “guerrilla marketing” degli studenti della Facoltà di Architettura di Firenze avvenuta lo scorso 18 ottobre.

Obiettivo? Sensibilizzare i cittadini sul tema della sicurezza stradale. E’ solo uno dei tre progetti realizzati dagli studenti di Sociologia Urbana della facoltà di Architettura  di Firenze sotto la guida del professor Leonardo Chiesi per la campagna di sicurezza stradale David promossa da Comune di Firenze e associazione Lorenzo Guarnieri, che da ottobre abiteranno tre delle principali piazze fiorentine.

L’idea di questa mostra – spiega il sindaco Matteo Renzi presente lo scorso 6 settembre alla presentazione dei concept in Palazzo Vecchio – è di fare della sicurezza stradale qualcosa di più di una statistica che nel pil nazionale occupa solo l’1,6%. Il progetto David in cui siamo impegnati nasce da un’esperienza, la morte di Lorenzo, che ci ha colpito nella carne viva: la sicurezza si crea ogni giorno, non solo in occasione di incidenti stradali.”

Presentazione dopo la quale il primo dei tre progetti, per un valore totale di 1500 euro, è stato realizzato quattro giorni fa nella prima piazza fiorentina. Una piccola mostra surreale alla quale nei prossimi mesi si aggiungeranno anche i manichini senza testa di piazza Santo Spirito che come fantasmi si aggireranno fra il popolo della movida fiorentina.

Siamo noi metaforicamente a dover mettere la testa sui manichini – spiega Leonardo Chiesiricordandoci che a volte basta un gesto e una disattenzione per perdere la vita al volante. In virginia recentemente hanno monitorato 100 macchine con steady cam – continua -, il risultato è stato che ogni singolo caso di incidente è stato preceduto da un momento di distrazione del conducente soprtutto per per via di cellulare o sigarette”.

L’ultima installazione che abiterà piazza Bambine e Bambini di Beslan sarà una grande scritta di lamiere che invita a non guidare sotto l’effetto di droghe e alcol.

Girando intono alla struttura – dice – le varie sagome viste di taglio comporrano l’immagine di una bottiglia.”

Il frutto del lavoro degli studenti di Architettura “partirà” in tour questo inverno all’interno dei principali locali della movida fiorentina.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy