• Google+
  • Commenta
21 novembre 2012

Careerday 2012 un successo: più di 1000 partecipanti. Soddisfatte anche le aziende

Università di Urbino – A due settimane dalla chiusura del Career Day, la due giorni dedicata all’orientamento al lavoro, l’Università di Urbino tira le somme dell’iniziativa e registra un bilancio assolutamente positivo.

L’undicesima edizione dell’evento ha confermato il primato di un’iniziativa che offre ai propri laureati la possibilità di incontrare personalmente le aziende e di partecipare a incontri professionali di orientamento.

In sole due giornate più di mille ragazzi hanno raggiunto Palazzo Battiferri dove sono stati allestiti oltre quaranta stand tra enti e aziende distinte per ‘Aree di saperi’, e dove si sono svolti sette laboratori, una tavola rotonda, otto workshop e quattro presentazioni aziendali.

Si conosce anche il profilo dei ragazzi che si sono registrati all’evento: laureati e quasi tutti inoccupati hanno un’età compresa tra i 23 e i 27 anni. Provengono per la maggior parte dalle Marche, provincia di Pesaro e Urbino. Seguono le regioni Emilia Romagna e Puglia.

Più di duecentocinquanta i giovani partecipanti ai laboratori di orientamento in collaborazione con i Centri per l’impiego della Provincia di Pesaro e Urbino e MarcheIN.

L’iniziativa ha raccolto ampia soddisfazione anche da parte delle quaranta organizzazioni che hanno aderito all’iniziativa tra cui Petroltecnica, Teamsystem, EssereBenessere, Costa Crociere, Ryanair, Decathlon, Fiam Italia, Scavolini, Tod’s, Gruppo Loccioni, Faam, Banca delle Marche.

Nell’undicesima edizione del Careerday sono stati inoltre assegnati i premi “Carriera Capolavoro”: ad un laureato per ogni Facoltà, che si sia particolarmente distinto nel proprio ambito professionale e lavorativo e che rappresenti un esempio da assumere a riferimento per gli studenti. La Facoltà di Economia ha premiato Vittorio Renzi, oggi direttore generale di Scavolini S.p.a..

La Facoltà di Farmacia ha premiato Silvano Sanchini, attualmente ricercatore presso Industria Farmaceutica Novartis. La Facoltà di Giurisprudenza ha premiato Simone Balduino, dirigente generale di Pubblica sicurezza. La Facoltà di Lettere e Filosofia ha premiato Simone Brunetti, consultant presso la Hilbert Artist Management di Monaco di Baviera.

La Facoltà di Lingue Letterature Straniere ha premiato Luca Ricci, coordinatore ed interprete presso l’azienda cinese Beike Biotech con sede a Shenzhen (Guangdong Province – China), azienda leader nel settore delle biotecnologie e dei trattamenti clinici sperimentali di cellule staminali. La Facoltà di Scienze della Formazione ha premiato Chiara Della Betta, direttore sanitario presso “Centro polifunzionale Amaltea per il bambino e la famiglia” di Pesaro.

La Facoltà di Scienze e Tecnologie ha premiato Alessandro Occhialini, “Research assistant” presso il Centro Pluridisciplinare di Oncologia dell’Università di Losanna. La Facoltà di Scienze Motorie ha premiato Laura Zacchilli, atleta olimpica e primo aviere scelto Aviazione Militare.

La Facoltà di Scienze Politiche ha premiato Alice Paola Brizi, researcher, United Nations Interregional Crime and Justice Research Institute (UNICRI). La Facoltà di Sociologia ha premiato Tommaso Carrese, visual merchandiser presso Zara Italia Spa.

Occorre sottolineare, infine e non da ultimo, che l’Ateneo è costantemente impegnato in iniziative di placement per offrire ai propri laureati sia elementi utili per una ricerca attiva delle opportunità di lavoro sia un contatto diretto con le aziende.

Per ulteriori informazioni si rimanda alla consultazione del sito careerday@uniurb.it

Google+
© Riproduzione Riservata