• Google+
  • Commenta
9 dicembre 2012

Musica della matematica: Piergiorgio Odifreddi e Francesca Aste

Musica della matematica

Un seminario sulla Musica della matematica con Piergiorgio Odifreddi, matematico e saggista, e Francesca Aste, musicista avrà luogo mercoledì 12 dicembre, ore 17, presso la sala conferenze della Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto (via Calepina, 1).

Musica della matematica

Musica della matematica

Un incontro dedicato alle relazioni tra la musica e la matematica: dal monocordo di Pitagora al canone inverso e retrogrado di Schönberg, dal contrappunto di Bach alle strutture polifoniche del XX secolo, le interazioni tra il mondo dei numeri e quello dei suoni, sono moltissime, poliedriche e talvolta misteriose.
Una conversazione tra un matematico e una musicista, con esempi musicali eseguiti e commentati dal vivo, proposta  dal progetto “Scienza Tecnologia e Società” dell’Università di Trento.

Il legame tra musica e matematica non è soltanto un’illusione acustica: lo scienziato e la musicista isoleranno alcuni momenti nella storia della musica in cui si riscontra un’interazione diretta e reciproca tra le due discipline.

La regola matematica assume vesti inaspettate: spesso è celata nel testo e inaccessibile al puro ascolto.
Il primo elemento matematico che colpisce l’occhio (e l’orecchio) in uno spartito è la notazione di metro, a cui la nostra tradizione musicale affida la nozione di ritmo musicale (ad esempio 3/4 per il Walzer).

Ascolteremo le poliritmie in Mozart e la musica minimalista di Glass, i procedimenti di trasformazione del materiale musicale attraverso speculazioni logiche come il moto retrogrado e altre operazioni che danno forma alla musica di Bach, i ritmi bulgari in Bartok, la polifonia riscritta da Hindemit e  le scale pentatoniche usate Debussy.

Google+
© Riproduzione Riservata