• Google+
  • Commenta
21 dicembre 2012

Trasparenza amministrativa, ne parla l’Università dell’Aquila

Tra i primi enti pubblici in Italia, l’Università dell’Aquila è da tempo fortemente impegnata nel garantire la piena accessibilità ai dati e alle informazioni utili a tutti i soggetti che si relazionino con esso.

Il portale web di Ateneo, nella sua articolazione realizzata con percorsi di navigazione di facile intuizione, è lo strumento principale che meglio sintetizza l’obiettivo di una concreta Trasparenza.

La sezione del sito denominata “Trasparenza Valutazione e Merito”, raggiungibile direttamente dalla home page, (http://www.univaq.it/section.php?id=1343) contiene una notevole quantità di documenti e dati relativi all’organizzazione amministrativa dell’Ateneo, così come alla gestione economico-finanziaria nonché alla popolazione studentesca.

In particolare, il “piano delle Performance” descrive l’identità dell’organizzazione, il modo in cui si sviluppa l’azione relativa alle diverse aree strategiche, la misurazione e la valutazione operate all’interno delle stesse, la rendicontazione dei risultati. E’ un documento di informazione e programmazione, anch’esso previsto dal d.lgs 150/2009, nel quale vengono resi pubblici gli obiettivi dell’Ateneo,  nonché le scelte e le azioni che intende intraprendere in un triennio di riferimento per raggiungere i suoi scopi istituzionali. Esso si configura inoltre, come strumento di verifica della coerenza tra le varie scelte operate all’interno dell’Ateneo e gli obiettivi che esso si prefissa,  riguardando sia gli aspetti più puramente gestionali che quelli relativi all’attività didattica e di ricerca e alle azioni a loro sostegno.

La “Bussola della Trasparenza dei siti web” (http://www.magellanopa.it/bussola/) è un’iniziativa curata dal Ministero per la Pubblica Amministrazione e la Semplificazione “per orientare e monitorare l’attuazione delle linee guida siti web nelle pubbliche amministrazioni”; attualmente, il portale web dell’Ateneo aquilano risulta essere tra quelli che, nella media generale, rispondono maggiormente ai requisiti richiesti dalla legge.

Quanto sopra è emerso in occasione della  prima “Giornata della Trasparenza” organizzata dall’Università dell’Aquila lo scorso 18 dicembre, così come previsto dalle linee guida della CIVIT (Commissione per la Valutazione e la Trasparenza delle Amministrazioni Pubbliche), in attuazione del d.lgs. 150/2009.

In qualità di relatori, sono intervenuti il prof. Walter Giulietti del Dipartimento di Ingegneria Industriale e dell’Informazione e di Economia dell’Ateneo (Introduzione ai temi della trasparenza nella P.A.), l’ing. Antonio Labella dell’Area Gestione Servizi Centrali – Settore Servizi di Ateneo (Il programma triennale per la Trasparenza e l’Integrità) e il dott. Pietro Di Benedetto  Direttore Amministrativo dell’Ateneo (Il piano delle Performance).

L’evento ha costituito l’occasione per approfondire argomenti legati alla Trasparenza nella Pubblica Amministrazione, sia sotto il profilo delle sue origini giuridico – economiche, sia dal punto di vista delle azioni messe in campo dall’Università dell’Aquila per dare concretezza ad un concetto che si impone per la sua importanza e attualità.

 

Google+
© Riproduzione Riservata