• Google+
  • Commenta
18 gennaio 2013

Giovani e imprenditoria

Università di Parma – Parma, 17 gennaio 2013 – Saranno presentati il prossimo mercoledì 23 gennaio, nell’ambito del convegno Giovani e imprenditorialità in programma presso la sede dell’Unione Parmense Industriali (Palazzo Soragna – strada al Ponte Caprazucca 6/A – Parma) a partire dalle ore 16.15, i risultati di una ricerca sul rapporto fra gli studenti universitari di Parma e il fare nuova impresa, elaborata dal Dipartimento di Economia dell’Università di Parma in collaborazione con Unione Parmense Industriali e Ernst & Young con l’obiettivo di individuare potenziali nuove opportunità di impresa e capire aspettative e propensione verso l’imprenditorialità.

Il convegno Giovani e imprenditoria si aprirà con la relazione La propensione all’imprenditoria degli studenti universitari, che presenterà i risultati dell’indagine Istruzione e animal spirits da parte degli autori Alessandro Arrighetti e Fabio Landini, docenti del Dipartimento di Economia dell’Ateneo; seguirà l’intervento Giacimenti di imprenditorialità sul territorio di Parma, a cura di Marco Menabue e Laura Aquilano di Ernst & Young, su quanto emerso dalle interviste a imprenditori e professionisti.

I risultati presentati saranno poi discussi con il contributo di Patrizio Bianchi, Assessore regionale a Scuola, università e ricerca, lavoro, Andrea Cammelli, Direttore Fondazione Almalaurea, Guido Cristini, Pro Rettore vicario dell’Università di Parma, Claudio Gentili, Direttore Confindustria Education, Marco Mignani, Partner Ernst & Young e Irene Rizzoli, Vice presidente Gruppo Giovani dell’Unione Parmense degli Industriali.

Il dibattito Giovani e imprenditoria sarà coordinato da Cesare Azzali, Direttore dell’Unione Parmense degli Industriali.

La ricerca Istruzione e Animal Spirits. Uno studio sulla propensione all’imprenditoria degli studenti universitari

L’indagine ha riguardato 4.520 studenti dell’Università di Parma di tutte le Facoltà, intervistati durante i mesi di aprile-maggio 2012. Si tratta della prima ricerca a livello nazionale su un campione così elevato di intervistati e analizza la propensione all’imprenditorialità degli studenti universitari, che costituiscono una componente decisiva per lo sviluppo dell’imprenditoria. Nel medio-lungo periodo sarà, infatti, il segmento più giovane della popolazione a determinare il livello effettivo dell’offerta imprenditoriale del Paese, rappresentando quindi un elemento positivo per la collettività nel suo complesso sia sul piano economico che su quello sociale.

La ricerca, che ha condotto alla identificazione di quattro profili di studenti (non imprenditori, imprenditori se capita, imprenditori scoraggiati e imprenditori futuri), presenta diversi elementi di interesse.

Il 33,5% degli studenti è risultato imprenditore potenziale, ma il 23,8% è scoraggiato soprattutto dal contesto e dalla carenza di supporto all’avvio dell’impresa. La propensione all’imprenditorialità è trasversale alle Facoltà, riguarda più i maschi che le femmine e denota un’idea seria e impegnativa del “fare impresa”.
Giacimenti di imprenditorialità sul territorio di Parma
La ricerca, muovendo dall’ambizione comune di fare qualcosa di concreto per l’economia della Provincia di Parma, vuole essere uno studio che non si limiti a certificare o quantificare la misura in cui la crisi ha scalfito lo spirito imprenditoriale dei giovani ma, facendo incontrare da un lato idee e aspettative sul presente e sul futuro di imprenditori di successo, professionisti ed altri personaggi di spicco nella nostra società, dall’altro competenze e aspirazioni dei giovani laureandi parmensi, consenta di identificare “giacimenti” di opportunità imprenditoriali, in grado di contribuire a porre le basi per un’inversione di tendenza.

L’indagine ha riguardato 20 imprenditori e 13 professionisti ed esponenti della business community parmense, intervistati durante i mesi di febbraio-aprile 2012. Si è trattato di incontri incentrati da un lato su riflessioni generali sul contesto economico e industriale del territorio e sulle possibili evoluzioni che i settori nei quali essi operano possono avere, e dall’altro sulle idee, le innovazioni organizzative, di processo e di prodotto che potrebbero aprire la strada agli imprenditori parmensi di domani.

Gli incontri hanno prodotto l’identificazione di sei giacimenti di imprenditorialità sul territorio di Parma, che successivamente sono stati sottoposti all’attenzione degli studenti universitari.
Giovani e imprenditoria – L’incontro è aperto a tutti coloro che sono interessati al tema, previa iscrizione (Upi – tel. 0521/2266, info@upi.pr.it).

Google+
© Riproduzione Riservata