• Google+
  • Commenta
1 febbraio 2013

Facoltà di Medicina Unisa: Monti firma il DPCM. Nasce l’Azienda Universitaria

Facoltà di Medicina Unisa: Monti firma il DPCM. Nasce l’Azienda Universitaria

L’on. Tino Iannuzzi, Deputato del PD, esprime grande soddisfazione per il DPCMche è stato firmato dal Presidente del Consiglio dei Ministri Monti- che sancisce la realizzazione della nuova Azienda Universitaria “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona – Scuola Medica Salernitana“.

Soddisfatto per il Risultato ottenuto sulla Facoltà di Medicina Unisa anche il Magnifico Rettore Raimondo Pasquino, questa mattina presente al 2° Congresso Provinciale della Cisl “Piacere e Conoscere“, da dove ci fa sapere: – “La nostra Università grazie a tutte queste vittorie è tra le prime d’Italia, questo le permetterà di non essere chiusa, in Campania resteranno due Università e con molta probabilità e tra queste una delle due è sicuramente l’Università degli Studi di Salerno. Porto a termine il mio mandato non lasciando nessun debito a chi verrà dopo“, – dice il Prof. Pasquino – spero che il Rettore che mi seguirà sappia fare altrettanto, sappia dialogare con ogni componente universitaria e non solo, con la stessa capacità tenuta dall’attuale Rettore – Conclude

Per il Presidente Ravera dell’OdM: “Opera esaltante che richiede sacrifici e idee chiare”

“Finalmente è fatta: il Consiglio dei Ministri ha dato il suggello definitivo alla costituzione dell’Azienda Ospedaliera Universitaria. Ognuno ne ha rivendicato i meriti, come può essere comprensibile. Nessun commento. C’è solo da augurarsi che questa lunga telenovela non abbia apportato danni irreparabili>>. A dirlo il Presidente dell’Ordine dei Medici e degli Odontoiatri della Provincia di Salerno, dott. Bruno Ravera il quale ha aggiunto: <<Non resta che rimboccarsi le maniche ed operare perché si ristabilisca un clima di concordia operosa tra le componenti ospedaliere e universitarie che valga a recuperare, almeno in parte, il tempo perduto. Gli studenti, rasserenati, continuino con il loro impegno esemplare“. – Commenta – “E’ un’opera esaltante” – ha sottolineato il presidente Raverache richiede sacrifici, determinazione e, soprattutto, idee chiare. Il Consiglio dell’Ordine è certo che i protagonisti, ospedalieri e universitari, saranno all’altezza della storia e del futuro della nostra città”.

[adsense]

Questa decisione completa la Facoltà di Medicina Unisa ed assume straordinaria rilevanza sia per la realtà universitaria, guidata con autorevolezza dal Rettore Pasquino, sia anche per l’ intera comunità salernitana.
Si tratta, infatti, di un traguardo atteso con ansia e da tempo dagli studenti, dai primi Laureati nella nuova Facoltà, dalle loro Famiglie, dai Docenti e dai Medici Ospedalieri.

Il DPCM è l’atto finale di un complesso e difficile iter amministrativo, scandito da diverse tappe per la Facoltà di Medicina Unisa: intesa Regione Campania e Ministero della Salute sulla organizzazione e sull’assetto delle strutture e dei servizi ospedalieri; parere del Ministero dell’Economia; concerto tempestivo fra i Ministri della Salute e dell’Università sullo schema di Decreto; parere della Conferenza permanente Stato-Regioni. Questo processo ha ricevuto impulso decisivo dall’incontro, assolutamente fondamentale del 19 dicembre scorso fra i Ministri Profumo e Balduzzi, il Presidente della Giunta Regionale della Campania Caldoro ed il Rettore Pasquino. In quella sede, cosi’ autorevole e rappresentativa, venne convenuto un percorso amministrativo, che e’ stato puntualmente rispettato in un clima di proficua e seria collaborazione fra i due Ministeri, la Regione Campania e l’Università.

L’on. Iannuzzi ha seguito da mesi la vicenda della Facoltà di Medicina Unisa, sia con ripetute interrogazioni parlamentari, sia attivandosi per promuovere l’incontro del 19 dicembre, sia mantenendo contatti costanti con i Ministeri della Salute, dell’Università, dell’Economia, con la Presidenza del Consiglio per il completamento in tempi cosi’ rapidi dei diversi passaggi procedurali. Ora, una volta per tutte, potranno essere definitivamente superati difficoltà operative e pesanti e ricorrenti condizionamenti negativi sulle attività didattiche, sui corsi e sulla vita della Facoltà, che ha tutte le condizioni per divenire un polo universitario di qualità e di eccellenza, in un rapporto di stretta e positiva integrazione con la realtà ospedaliera del San Leonardo, così’ rilevante e strategica in tutto il sistema sanitario. In questa direzione occorrerà attivarsi per realizzare una positiva sinergia fra mondo universitario e realtà ospedaliera, al fine di fare della Facoltà di Medicina – anche con l’apertura da conseguire già nelle prossime settimane delle Scuole di Specializzazione- un grande volano di sviluppo e di crescita dell’intero sistema sanitario ed ospedaliero della nostra Provincia, al servizio ed a tutela della salute delle persone.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy