• Google+
  • Commenta
20 febbraio 2013

Scuola di Paleoantropologia – Università Perugia parte la terza edizione Scuola di Paleoantropologia

Tutto pronto per la terza edizione della Scuola di Paleoantropologia di UniPg, un’occasione unica nel panorama nazionale di perfezionamento e approfondimento delle conoscenze sull’affascinante tematica dell’evoluzione umana. Le lezioni si terranno al Dipartimento di Scienze della Terra di UniPg dal 25 aprile al 2 marzo 2013, giorno in cui, nella Galleria di Storia Naturale dell’Università di Perugia, verranno consegnati gli attestati di partecipazione di partecipazione.

Come nell’edizione precedente, anche quest’anno la Scuola di Paleoantropologia proporrà un’offerta didattica articolata su due livelli, un Primo Anno di “formazione di base” (Aperto a studenti, dottorandi e semplici appassionati, con l’obiettivo di offrire una conoscenza di base nel campo della paleoantropologia e delle discipline correlate: antropologia molecolare, paleontologia dei vertebrati, archeologia preistorica, archeozoologia, geologia del Quaternario) e un Secondo Anno di “specializzazione” dedicato esclusivamente a chi ha frequentato una delle precedenti edizioni della Scuola (2011 e/o 2012), e punta a fornire specialistici approfondimenti e aggiornamenti sul tema dell’evoluzione umana, soprattutto attraverso l’analisi dettagliata di “casi studio”, ossia di moderne esperienze di ricerca sviluppate in ambito nazionale e internazionale).

Per il periodo estivo la Scuola di Paleoantropologia prevede un field-workshop di circa due settimane nelle Gole di Olduvai (Tanzania), uno dei siti paleoantropologici più importanti al Mondo.

Il comitato organizzatore della Scuola di Paleoantropologia è composto da Roberto Rettori, Marco Cherin (UniPG), Bruno Romano, Angelo Barili, Sergio Gentili (C.A.M.S., UniPG) e Mario Pagano (Soprintendenza).

Le lezioni della Scuola di Paleoantropologia saranno tenute da Jean-Jacques Hublin (Max Planck Institute), Jonathan Kingdon (University of Oxford), Marta Arzarello (Università di Ferrara), Gianfranco Biondi (Università dell’Aquila), Paolo Boscato (Università di Siena), Giovanni Boschian (Università di Pisa), Edoardo Martinetto (Università di Torino), Giorgio Manzi (“Sapienza” Università di Roma), Jacopo Moggi Cecchi (Università di Firenze), Olga Rickards (Università di Roma “Tor Vergata”), Lorenzo Rook (Università di Firenze).

Google+
© Riproduzione Riservata