• Google+
  • Commenta
11 marzo 2013

Aeromodellismo – Aeromodellismo: sfida a Dallas tra team universitari da tutto il mondo

Università degli Studi di UDINE – Il 15 marzo il team udinese al concorso Sae aerodesign

Aeromodellismo: sfida a Dallas Tra team universitari da tutto il mondo

Esperienza didattica e formativa per sette studenti in ingegneria dell’Ateneo, unica squadra italiana presente alla competizione di Aeromodellismo

Udine, 11 marzo 2013 – Si chiama AeroUD la squadra formata da sette studenti dell’Ateneo di Udine, unico team di un’università italiana che il prossimo 15 marzo parteciperà al concorso Sae aerodesign, cui partecipano annualmente studenti di ingegneria di università americane e mondiali in una sfida di progettazione, realizzazione e test di aeromodelli radiocomandati. AeroUD volerà a Fort Worth, vicino a Dallas (Texas), con T2, aeromodello progettato, realizzato e messo a punto in 20 mesi di lavoro, con la supervisione dei docenti Luca Casarsa e Marco Giovagnoni del Dipartimento di ingegneria elettrica, gestionale e meccanica. Gli studenti del team, divisi nei tre gruppi di lavoro dedicati ad aerodinamica, strutture e impianti, sono Kevin Altarac, Gian Luca Gori, Fabio Pagnacco, Francesco Fabbro, Daniele Orioli, Giulio Andrin, Luca Furlani.

La competizione di Aeromodellismo Sae aerodesign si svolge annualmente negli Stati Uniti e in Brasile e ha l’obiettivo di fornire a studenti universitari di ingegneria una concreta esperienza ingegneristica, dando occasione agli studenti di affrontare situazioni e problematiche che gli ingegneri, nella vita lavorativa reale, debbono quotidianamente risolvere. Gli studenti di AeroUD, nome scelto «per attaccamento alla nostra università – dicono i ragazzi – e alla nostra terra, tanto ricca di storia aeronautica», si sfideranno con 80 squadre provenienti da 20 Paesi.

Il concorso di Aeromodellismo «è un’ottima e quasi unica occasione, in ambito universitario, che permette ai nostri studenti – spiegano Casarsa e Giovagnoni – di sviluppare un progetto completo, dall’idea alla realizzazione, sperimentando tutte le fasi necessarie: progettazione, costruzione, test, gestione e organizzazione». Questa esperienza, che vede uniti e impegnati studenti e docenti in un confronto alla pari, come in un vero e proprio team, «è una sfida nuova – concludono i docenti – per noi e per i ragazzi. L’auspicio è che questo lavoro possa essere anche un primo passo per l’avvio di un nuovo filone di competenze in campo aeronautico all’interno del nostro ateneo». Il lavoro di AeroUD è sostenuto da molti sponsor del territorio regionale, tra i quali Spada Viaggi, Fabbro arredi, Pratic, Myo, Ideando Pubblicità, Italwood.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy