• Google+
  • Commenta
21 marzo 2013

Feto in Bicocca: nessun sabotaggio. Sul feto in Bicocca “Totale estraneità dell’Ateneo” dice il Rettore. Vescovi sarà risentito

Feto in Bicocca
Feto in Bicocca

Feto in Bicocca

Università degli Studi di MILANO-BICOCCA – Feto in Bicocca: totale estraneità dell’Ateneo ai fatti

Fontanesi: «Comportamenti poco trasparenti finiscono per danneggiare l’immagine della ricerca».

Il professor Vescovi sarà risentito dal rettore.

«Prendiamo atto delle dichiarazioni della dottoressa Paola Leoni – dice il rettore Marcello Fontanesi -. Come già annunciato e come concordato con la magistratura, oggi è stata costituita la nostra commissione di inchiesta ma aspetteremo la conclusione formale delle indagini per avviare i lavori. Tuttavia, poiché gli elementi che sono emersi mettono in luce fatti rilevanti sul fronte disciplinare interno, è necessario un nostro intervento per appurare come si sono svolti i fatti e se sono state rispettate le regole procedurali. Se sarà accertato che chi è coinvolto nella vicenda non ci ha detto tutta la verità o non ha rispettato le regole andrà incontro a sanzioni disciplinari».

Allo stato dei fatti, gli sviluppi dell’indagine della magistratura, sembrano confermare quanto emerso dai primi rilievi e cioè che l’Ateneo non è stato coinvolto in alcun modo nelle ricerche relative all’utilizzazione dei tessuti fetali. Il professor Vescovi e i suoi collaboratori non hanno mai sottoposto alcun protocollo di ricerca al Comitato Etico di Ateneo per una valutazione o approvazione in tal senso.

«L’introduzione del feto – continua Fontanesi – non era autorizzata, vi sono leggi e regolamenti che vanno rispettati, non solo dal punto di vista “burocratico” ma anche e soprattutto sotto il profilo etico-giuridico. Noi siamo profondamente convinti dell’importanza delle ricerche finalizzate alla cura delle malattie. Al tempo stesso riteniamo debbano sempre essere rispettate l’etica e le buone pratiche di ricerca. Il mancato rispetto delle regole, purtroppo, discredita la ricerca, ne ritarda gli sviluppi e allontana il conseguimento dei suoi obiettivi».

Il professor Vescovi è stato convocato, insieme ai suoi collaboratori, dal rettore per essere risentito sulla vicenda.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy