• Google+
  • Commenta
12 marzo 2013

Le libellule in Italia: convegno Università di Perugia

Università degli Studi di PERUGIA –  Le libellule in Italia è il tema del convegno nazionale promosso dal Dipartimento di Biologia cellulare e ambientale dell’Università degli Studi di Perugia. L’appuntamento, di particolare interesse per il mondo odontologico italiano, si terrà sabato 16 e domenica 17 marzo 2013, nella splendida cornice di Trevi, antico borgo umbro. I convegnisti saranno accolti nel teatro Clitunno.

L’apertura dei lavori Le libellule in Italia è prevista alle ore 9,30 con i saluti delle autorità: per l’Università di Perugia interverrà Elda Gaino, Pro Rettore e delegato responsabile per le Relazioni internazionali, rappresentanti del Comune di Trevi e della Regione Umbria. Per l’Osservatorio regionale della Biodiversità interverranno Roberto Segatori e Bernardino Ragni.

I lavori del convegno Le libellule in Italia, incentrato sul tema delle libellule, proseguiranno per l’intera giornata di sabato e nella mattinata di domenica, mentre nel primo pomeriggio è in programma l’assemblea dei soci di Odonata.it.

Gli Odonati, comunemente noti come libellule o dragonflies nella dizione anglosassone, sono insetti legati alle acque dolci per la riproduzione e lo sviluppo larvale. Da adulti sono abili volatori e rivestono un fondamentale ruolo ecologico collocandosi tra i principali predatori intermedi e terminali. In Europa sono presenti 138 specie; dalle ultime ricerche condotte dal gruppo di ricerca afferente al Dipartimento di Biologica Cellulare e Ambientale dell’Università di Perugia risulta che l’Umbria sia colonizzata da 47 delle 91 specie segnalate in Italia.

Evidenze scientifiche permettono di definire questi insetti indicatori della qualità degli habitat e dello stato di conservazione degli ecosistemi umidi e, grazie alle loro abilità di volo, sono anche sentinelle degli effetti dei cambiamenti climatici e del riscaldamento globale.

Google+
© Riproduzione Riservata