• Google+
  • Commenta
14 marzo 2013

Terremoto Unife: In arrivo i fondi per il terremoto Unife all’Università di Firenze

Università degli Studi di FIRENZE – Terremoto Unife – Anche se la soddisfazione è evidente, la notizia ufficiale non è stata certamente accolta come un fulmine a ciel sereno.

Lungo e continuo è stato infatti, in tutti questi mesi, l’impegno dell’Università di Ferrara nel rappresentare al Ministero i gravi  danni subiti da diversi palazzi storici dell’Università di Ferrara.

Proprio ieri Pasquale Nappi, Rettore dell’Università di Ferrara, ha ricevuto la formale  comunicazione che con Decreto del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca n. 777 del 20 dicembre 2012, registrato alla Corte dei Conti il 26 febbraio 2013, è stata disposta l’assegnazione a favore dell’Ateneo estense, dell’importo di 10.000.000  di euro per interventi di manutenzione straordinaria a seguito degli  eventi sismici. A ciò deve aggiungersi che resta ferma la possibilità che una parte dei fondi strutturali finalizzati alla Regione Emilia Romagna vengano destinati all’edilizia universitaria.

Una Università particolarmente colpita, quella di Ferrara dal Terremoto Unife dello scorso maggio, che ha reso inagibile gran parte di Palazzo Renata di Francia, sede  del Rettorato e diversi altri edifici antichi situati nel centro storico e adibiti a Dipartimenti universitari.

“Siamo particolarmente soddisfatti  per questo importante risultato”  afferma il Rettore. “A questa importante cifra vanno aggiunti  altri 2.500.000 euro   avuti come anticipazione dall’Assicurazione  che tutela gli immobili dell’Università e 2.500.000 disposti dal Comune di Ferrara dalla quota di indennizzo relativa ai fabbricati di proprietà comunale in uso all’Università. Si tratta di un risultato importante – aggiunge Nappi –  che ci consentirà di recuperare una parte importante del nostro patrimonio immobiliare, con la piena ristrutturazione in particolare del Rettorato e degli altri edifici di via Savonarola. Intendiamo partire al più presto con la progettazione e i successivi interventi per restituire gli edifici alle loro originarie funzioni  e per riaffermare in questo modo anche la consapevolezza del ruolo responsabile che la nostra Università intende ricoprire  nella struttura urbanistica e nella  vita della città di Ferrara”.

Vivo compiacimento per l’importante risultato è stato espresso  anche   dall’Assessore regionale all’Università e Ricerca Patrizio Bianchi, che ha ricordato come pure la Regione Emilia-Romagna in questi mesi si sia impegnata con il Ministero per garantire lo stanziamento di queste fondamentali risorse all’Università di Ferrara.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy