• Google+
  • Commenta
18 aprile 2013

Olimpiadi delle Neuroscienze 2013: la selezione nazionale all’Università di Trento

Università degli Studi di TRENTO –   Sono in 52, hanno già superato le selezioni per le Olimpiadi delle Neuroscienze 2013 avvenute nelle loro scuole e nelle proprie regioni e ora a Trento – in prove di abilità tra cruciverba e tavole anatomiche del cervello – si contendono la borsa di studio per rappresentare l’Italia all’International Brain Bee (IBB), competizione internazionale che mette alla prova studenti delle scuole medie superiori sul grado di conoscenza nel campo delle neuroscienze. La sfida per conquistare l’accesso alla finale mondiale si disputa sabato 20 aprile al Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università di Trento (via Tommaso Gar, 14) dalle 9 alle 14.

Olimpiadi delle Neuroscienze 2013: la finale a Trento

L’Università di Trento è, infatti, il coordinatore nazionale delle Olimpiadi delle Neuroscienze 2013, che costituiscono le fasi locali, regionali e nazionali della IBB. Chi sarà proclamato vincitore delle Olimpiadi delle Neuroscienze 2013  avrà il titolo per partecipare alla competizione internazionale che avrà luogo a Vienna (Austria) dal 21 al 26 settembre 2013, in occasione del World Congress of Neurology.

Nel pomeriggio gli studenti finalisti avranno la possibilità di essere accompagnati a Povo per assistere alla presentazione dei corsi di laurea del CIBio e del CIMEC dell’Università di Trento e partecipare ad una visita guidata ad alcuni laboratori del CIBIO – Centro di Biologia Integrata, dove sarà loro proposta anche un’esperienza pratica. Gli studenti, sotto la guida dei ricercatori del CIBIO, avranno la possibilità di preparare ed osservare al microscopio sezioni di cervello.

Da sempre sottolineano gli organizzatori delle Olimpiadi delle Neuroscienze 2013  il cervello affascina l’uomo. Pesa circa 1500 grammi ed è appena più grande di un pugno, ma è l’organo più importante del nostro corpo. È costituito da un’intricata rete composta di cento miliardi di cellule nervose che orchestra ogni più piccolo aspetto del nostro pensiero, delle nostre percezioni, del nostro comportamento. È il cervello che definisce quello che siamo ed è anche l’oggetto di studio delle neuroscienze, tra le discipline scientifiche a maggior crescita nell’ultimo decennio.
Ricordano quindi lo spirito della sfida internazionale delle Olimpiadi delle Neuroscienze 2013: Ragazzi e ragazze di tutto il mondo competono per stabilire chi ha il “miglior cervello” attraverso le Olimpiadi delle Neuroscienze 2013 su argomenti come l’intelligenza, la memoria, le emozioni, lo stress, l’invecchiamento, il sonno e le malattie del sistema nervoso. Lo scopo principale delle Olimpiadi delle Neuroscienze 2013 è diffondere fra i giovani l’interesse per le neuroscienze.

Ulteriori informazioni.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy