• Google+
  • Commenta
15 giugno 2013

Come Copiare all’esame: Arriva MaturApp la nuova app per copiare

Copiare a scuola, una delle più antiche tradizioni e arti che gli studenti conoscono.

Da quel che si racconta, impari prima a copiare e poi a studiare, e ancora, se non sei bravo a copiare non sei uno studente in regola.

Dalle fisarmoniche al pizzetto lanciato dal compagno di banco, dalle formule segnate sul lato della lavagna al panino con dentro il foglietto con le soluzioni dei problemi. E non finiscono qui.

Sono centinaia i modi per copiare e la tradizione scolaresca ne racconta e tramanda innumerevoli. Lo scopo resta sempre uno, come superare l’interrogazione o l’esame con il minimo sforzo ed in estrema ratio!? La risposta è sempre e solfando una. Copiare.

Certamente non la pensano allo stesso modo i prof che continuano a ripetere; “copiare non serve a nulla” “superare un esame con inganno non porta da nessuna parte” .

Giustizia o meno, copiare a quanto si dice è davvero un arte, e l’artista è lo studente che riesce a farlo senza farsi mai scoprire. Ma è sufficiente solo essere bravi nel copiare? A detta degli stessi studenti, alla bravura e furbizia, deve essere affiancata la conoscenza di tecniche e strumenti per una copiatura a prova di prof.

Dai metodi più tradizionali a quelli super tecnologici per copiare senza farsi scoprire.

  • bigliettino invisibile: bigliettino scritto con penna senza inchiostro e ripassato il giorno dopo con la matita
  •  soluzioni in bianco: scrivete le soluzioni su un foglio con la scolorina e poi le ripasserete con la matita
  • bigliettino cestinato: dopo aver nascosto il bigliettino nel cestino, con una scusa chiedete di andare al cestino e potrete recuperarlo
  • bigliettino raffreddato: soluzioni scritte in uno tra i fazzoletti in un pacchetto pieno
  • soluzioni assetate: scrivete la soluzione dietro l’etichetta di una bottiglia

Ma questi metodi per copiare stanno per essere archiviati definitivamente. La tecnologia, la telefonia e le app oggi stanno definitivamente sostituendo i vecchi metodi della nonna sul “come copiare all’esame”.

Il nuovo santo a cui votare da oggi si chiama MaturApp. Una nuova app per copiare a scuola.

Nato dalle fervidi menti di ScuolaZoo, MaturApp, compatibile sia per Android che per iOS, è un’applicazione completamente gratuita che fa si che gli studenti possano avere in tempo reale tutte le soluzioni delle più temibili prove d’esame in base al proprio indirizzo di studi,

Ovviamente le funzioni di Maturapp non si limitano solo a questo ma consentono agli studenti di acquisire tecniche di controllo di ansie pre-esame e indirizzano gli studenti ad arrivare preparati al meglio attraverso consigli e indicazioni su come preparare la maturità.

Ma attenzione, copiare non è sempre la cosa migliore da fare, per sopperire a ciò il Miur è in agguato e ha dichiarato che è pronto a spendere due milioni di euro per bloccare il fenomeno di copia che ormai continua espansione.

[adsense]

Nel frattempo per chi vuole sfidare gli occhi indiscreti della commissione d’esame puà scaricare l’app da qui:

MaturApp per Apple

MaturApp per Android

Google+
© Riproduzione Riservata