• Google+
  • Commenta
21 giugno 2013

Jeremy Richert Studente Eroe. L’Ateneo ringrazia Jeremy Richert

Stocchi Richert

Stocchi Richert

Università degli Studi di URBINO “Carlo BO” – L’Ateneo ringrazia Jeremy Richert, lo studente-eroe

Nella sede del Rettorato, il Prorettore Vilberto Stocchi ha porto le congratulazioni dell’Università Carlo Bo a Jeremy Richert, lo studente francese ospite dell’ateneo dal settembre 2012 per il programma Erasmus che lunedì scorso si è reso protagonista del salvataggio di una diciannovenne marocchina dalle acque del Candigliano. Nello stesso luogo, vicino all’Abbazia di San Vincenzo, un anno fa un altro bagnante aveva trovato la morte.

Per il ventunenne di Nizza (e per la vita della ragazza) è stato decisivo aver partecipato al corso di Teoria, tecnica e didattica del primo soccorso tenuto all’Università di Urbino dal professor Valentino Borrelli. <Non ho avuto esitazioni nel tuffarmi> conferma Jeremy. <Avevo già frequentato un corso di pronto soccorso in Francia, ma in questi casi è fondamentale una formazione costante, altrimenti si perde quella sicurezza che serve nei momenti di emergenza, quando sono in gioco vite umane ed è importantissimo esssere lucidi e determinati. Per questo per me è stato fondamentale il corso del professor Borrelli: quando ho visto che quella ragazza stava annegando, mi sono tuffato immediatamente e sono riuscito a trarla a riva. Aveva perso conoscenza, per cui ho dovuto praticarle la respirazione artificiale e il massaggio cardiaco>.

In precedenza, con l’aiuto di altri bagnanti, Jeremy aveva già tratto in salvo tre bambini che stavano per essere trascinati nel gorgo che aveva risucchiato la ragazza.

Ora che la tragedia è stata sventata, per Jeremy è arrivato il momento di ricevere i ringraziamenti di tutti per un gesto davvero eroico ed esemplare.

<Questo episodio> sottolinea il professor Stocchi, Coordinatore della Scuola di Scienze Motorie dell’ateneo <è la dimostrazione dell’importanza che rivestono quei corsi che possono salvare vite umane. In questo caso abbiamo visto riconosciuta la qualità e l’importanza del corso di Teoria, tecnica e didattica del Primo Soccorso che il professor Borrelli tiene presso la Scuola di Scienze Motorie del Dipartimento di Scienze Biomolecolari. Come altri corsi che teniamo, la conoscenza e la competenza sono fondamentali non soltanto per ottenere dei risultati ma anche per coniugarli alla sicurezza e alla tutela della salute>

Nell’occasione, Stocchi ha donato a Jeremy il volume  con la seguente dedica:

“A Jeremy Richert, a ricordo del generoso gesto e dell’esperienza fatta presso la nostra Università, esprimo un Grazie da parte di tutti i professori della Scuola di Scienze Motorie e formulo i migliori auguri per la  futura attività, piena di tante soddisfazioni”.

Ringraziamenti ai quali, prima del ritorno in patria, seguiranno certamente altri.

Google+
© Riproduzione Riservata