• Google+
  • Commenta
4 giugno 2013

Unipd. Il Museo della città: Convegno e progetto di ricerca dell’Unipd

Università degli Studi di PADOVA Unipd – Il Museo della città. Raccontare e visualizzare la storia al Centro Altinate

Fino a quando non si entra per la prima volta al Musée des Plans-Reliefs di Parigi, il termine Museo della città è di difficile comprensione. Al Plans-Reliefs ci si trova di fronte a gigantesche teche di sei metri di lato che contengono grandi plastici di porti, cittadelle, quartieri e paesi. Sono “fotografie” storico urbanistiche in tre dimensioni di quello che erano le città, cosa c’era e ora non c’è più. In Italia, similmente, al Museo della Civiltà Romana nella Capitale esiste il plastico ricostruttivo di Roma in età costantiniana iniziato nel 1933 e successivamente ampliato fino all’attuale collocazione nel 1955. Ma cosa hanno di tanto prezioso questi musei?

Le recenti istituzioni dei musei della città, assieme al riallestimento di più vecchie sedi museali con percorsi di visita interattivi e multimediali e agli ulteriori progetti in corso in diverse città, ribadiscono l’interesse di un pubblico sempre più ampio per la storia della città. I nuovi metodi di rappresentazione virtuale sono alla base delle nuove forme museali, destinate alla conoscenza dello sviluppo storico della città. La storia urbana, infatti, è il punto d’incontro di molti modi di fare storia. Questi intersecano un quadro narrativo che non può prescindere dalla consistenza fisica della città, dunque dalla storia della sua costruzione, oltre che dalle rappresentazioni che nel tempo hanno visualizzato, prefigurato, o immaginato le sue trasformazioni.

L’impiego di sistemi di rappresentazione digitale e delle tecnologie informatiche costituisce quindi in quest’ottica, molto più che il trasferimento su un nuovo supporto della ricerca storica, quanto piuttosto una nuova strategia conoscitiva.

“Raccontare e visualizzare la storia urbana: il museo della città” è il titolo del convegno organizzato dal DICEA – Dipartimento di Ingegneria Civile Edile ed Ambientale Unipd – che si terrà giovedì 6 giugno dalle ore 10.00 nella Sala polivalente del Centro Culturale Altinate – San Gaetano di via Altinate 71 a Padova.

Il Convegno Unipd ha come primo obiettivo divulgare i risultati del Progetto di Ricerca di Interesse Nazionale 2008 “Città costruita, città progettata, città virtuale: il museo della città”, in cui erano coinvolte le Università IUAV di Venezia, Università di Padova Unipd, Università di Roma 3 e il Politecnico di Torino. Intende, inoltre, sollecitare il confronto tra gli studiosi per discutere intorno alle digital humanities, cioè l’informatica umanistica, ed esplorare forme di rappresentazione digitale della storia della città finalizzate a una fruizione ampia e non riservata agli specialisti.

La giornata di lavori è organizzata in due parti: nella mattinata sono previste le relazioni delle unità di ricerca che hanno partecipato al Progetto e un confronto con alcuni Musei della città italiani attivi o in via di organizzazione. Nella seconda parte dei lavori, nel pomeriggio, saranno presentate e discusse alcune ricerche sulla storia urbana di Padova, le quali coniugano l’aspetto dell’analisi storica all’uso degli strumenti di rappresentazione digitali.

Giovedì 6 giugno alle ore 10.00 nella Sala polivalente del  Centro Culturale Altinate – San Gaetano di via Altinate 71 a Padova, apriranno i lavori Carmelo Majorana, Direttore del Dipartimento ICEA Unipd, e Andrea Colasio, Assessore alla Cultura del Comune di Padova. Per informazioni www.dicea.unipd.it

Google+
© Riproduzione Riservata