• Google+
  • Commenta
17 luglio 2013

Bonus Maturità. Ecco come calcolare il bonus maturità: tabella per calcolo punteggio

Mentre i risultati dell’Esame di Stato tardano ad arrivare gli studenti provano a calcolare il Bonus Maturità

Scuola chiusa, esami conclusi. Ed ora? Vacanze? Certo, ma non prima di conoscere la “sacra sentenza”: il voto conseguito all’esame di Maturità! Tanti studenti dovranno, infatti, attendere ancora un altro mese  prima che i risultati dell’esame vengano pubblicati sul sito ufficiale di Universitaly (Ministero dell’Istruzione docet!). Si parla, infatti, del “troppo lontano” (per godersi per davvero le vacanze spensierati) 30 agosto! Anche se tanti studenti sperano ancora in miracoli, nella sorte o qual si voglia fortuna, nel complesso ciascuno, in cuor suo, potrebbe saggiamente (per non incorrere in facili delusioni) affidarsi a quel minimo grado di consapevolezza circa la qualità della propria performance agli esami e immaginare, seppur con un certo grado di approssimazione, quello che, in teoria, potrebbe essere il voto conseguito. Non mancheranno ovviamente, anche per questa tornata di “maturità”, quanti sperano di salvarsi in corner affidandosi al buon cuore della commissione, al fato e confidando nei miracoli predisposti ad hoc per il popolo studente! Ma gli studenti più audaci e più curiosi possono però provare ad anticipare la notizia e capire in anteprima cosa aspettarsi per davvero. Come? Con il calcolo del Bonus Maturità. Cos’è il Bonus Maturità. Deciso con un decreto ministeriale del 24, il Bonus Maturità, consentirebbe agli studenti di ricevere dei punti extra (massimo dieci) sul punteggio di ammissione. Ovviamente saranno considerati in primis il voto di maturità ma anche la scuola di provenienza. Quale vantaggio del Bonus Maturità. Ottenere il Bonus Maturità e, quindi, dei punti supplementari all’esame di stato, è decisivo soprattutto per gli studenti che intendessero iscriversi ai test d’ingresso delle facoltà di medicina, odontoiatria, veterinaria, architettura e per tutte le professioni sanitarie in generale. Bonus Maturità uguale per tutte le scuole? Il Bonus Maturità non si replica ugualmente in tutti gli istituti ma, al contrario, il Ministero assegna a ciascuno un coefficiente (percentile), che stabilisce quattro fasce di voto per i punteggi da assegnare (in considerazione del voto conseguito all’esame di diploma). Modalità Assegnazione coefficiente del Bonus Maturità. Per l’assegnazione del Bonus Maturità e del coefficiente/percentile, viene presa in considerazione la media dei voti d’esame di tutti gli studenti che in quello specifico istituto hanno sostenuto l’esame l’anno precedente (si parte da una votazione minima di 80/centesimi). I punti/bonus, potranno, quindi essere 4, 6, 8 o 10, che è il punteggio massimo riconoscibile. Calcolo del Bonus Maturità. Sulla base della modalità descritta, partendo quindi dal voto minimo di 80/100 che è pari all’ottantesimo percentile, non bisognerà fare altro che affidarsi alle tabelle di conversione predisposte ad hoc, che magicamente “sforneranno” il risultato raggiunto e quindi il voto ottenuto alla maturità +eventuale bonus maturità (può essere assegnato anche un solo punto perché la scala di assegnazione va da 1 a 10). Come calcolare il punteggio del Bonus Maturità. Tanti gli studenti che oggi sono alle prese con il calcolo del Bonus Maturità per provare a saperne di più prima del 30 agosto (anche se con approssimazione). Per provare a calcolarlo autonomamente occorrono pochi e semplici passi da seguire con attenzione.

  • Step I: in primis bisogna rintracciare il codice meccanografico della propria scuola. Notizia facilmente reperibile sui migliori motori di ricerca.
  • Step II: individuare la commissione di riferimento della propria scuola. Anche in questo caso lavoro di pochi minuti in quanto sul sito del Miur si possono facilmente reperire tutti gli elenchi di tutte le scuole d’Italia.
  • Step III: annotare il numero dei componenti totali delle commissioni, le sezioni che ne fanno parte e presenza/assenza privatisti.
  • Step IV: recuperare il voto di maturità, non solo il proprio ma di tutti gli studenti abbinati alla specifica commissione (cioè la propria).
  • Step V: caricare su un foglio elettronico tutti i voti rilevati in ordine decrescente
  • Step VI: calcolare l’80° percentile.

Es. Commissione di 50 studenti per il 20 % (50*0,2= 10 studenti). Il numero ottenuto in questo caso, cioè 10, equivale al numero di studenti che, secondo il calcolo fatto, avrebbero diritto a ricevere il bonus. Questi ultimi, equivarrebbero alle stesse persone che hanno ricevuto, ovviamente i voti più alti della lista caricata su Excel. Per chi avesse più dimestichezza con i fogli elettronici basta selezionare la funzione percentile dopo aver caricato tutta la lista dei voti in ordine decrescente. Ultimo step: dopo essersi sincerati di aver superato il “varco” dell’80° percentile ci si potrà rifare alle tabelle ministeriali predisposte. (D.M. 449 del 12 Giugno 2013)

  • 1 punto – voto compreso tra 80 e 82 2 punti – voto compreso tra 83 e 85 3 punti – voto compreso tra 86 e 88
  • 4 punti – voto compreso tra 89 e 90 5 punti – voto compreso tra 91 e 92 6 punti – voto compreso tra 93 e 94
  • 7 punti – voto compreso tra 95 e 96 8 punti – voto compreso tra 97 e 98 9 punti – voto compreso tra 99 e 100
  • 10 punti – voto pari a 100 e lode
Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy