• Google+
  • Commenta
26 luglio 2013

Royal Baby in Italia. In onore del royal baby: una vite, un leccio ed un ulivo

Royal Baby in Italia

La Casa Reale è grata e ringrazia i giovani salentini che ora sognano una visita“George”, “Alexander” e “Louis” sono stati piantati a Lecce: una vite, un leccio ed un ulivo in onore del Royal Baby. Con “Thank_UK” gli studenti coltivatori di Pro Salento e l’assessore Pacella  hanno avviato ieri tre nuove vite nella villa comunale della città

Royal Baby in Italia

Royal Baby in Italia

Come preannunciato, ieri alle 18 in punto, nei giardini pubblici di Lecce, sono stati piantati “George”, “Alexander” e “Louis”. Non è uno scherzo, oltre ad essere i tre nomi del neonato Royal Baby inglese, figlio dei Duchi di Cambridge William e Kate, sono anche i nomi attribuiti ai tre giovani alberelli piantati nella Villa comunale della città in suo onore. Parliamo dell’iniziativa “Thank_UK” con cui i promotori di “Pro Salento”, studenti dell’Istituto “Galilei – Costa”, insieme a Francesco Pacella, assessore al turismo e all’agricoltura della Provincia di Lecce, hanno voluto ringraziare il popolo britannico per il crescente interesse turistico, culturale e commerciale che sta dimostrando negli ultimi anni nei confronti del territorio salentino. I promotori in questo modo hanno voluto rivolgere un augurio speciale sia al neonato reale che alle piante: che possano crescere sani e forti e continuare a rappresentare con grande onore e dignità i rispettivi territori.

“George” è una giovanissima vite (varietà “Italia”), a rappresentare l’abbondanza, la vita, la capacità di adattamento e l’attaccamento al territorio, “Alexander” è un leccio (antico simbolo e stemma, insieme alla lupa, della città di Lecce) e “Louis” è un piccolo ulivo (varietà “Leccino”), simbolo di pace, forza, longevità e della buona e sana Dieta Mediterranea.

Di questa particolare e simbolica iniziativa in onore del Royal Baby la Casa Reale britannica ne è a conoscenza e, tramite l’Ambasciata in Italia, ai ragazzi è pervenuta una nota con cui veniva comunicato che “la Casa Reale accoglie con molta gratitudine il vostro gesto e vi ringrazia”.

La scelta della location in onore del Royal Baby non è stata casuale, la Villa comunale è infatti considerata il “giardino” della scuola promotrice dell’iniziativa, l’Istituto “Galilei – Costa”, è il polmone verde della città, è in pieno centro, quindi facilmente raggiungibile e visitabile da parte di eventuali curiosi e turisti, e, infine, è già una zona della città molto visitata e frequentata da residenti e non.

A contribuire alla buona riuscita dell’originale ed emblematico gesto in onore del Royal Baby sono stati il sindaco di Lecce Paolo Perrone, che ha concesso l’utilizzo della bella e importante area verde cittadina, l’agronomo Antonio Bruno e l’azienda Vivai Tarantino che, appena saputo dell’iniziativa, si sono fatti avanti e hanno offerto ai ragazzi in forma gratuita, rispettivamente, la consulenza tecnica professionale e le tre giovani piante.

Il prossimo passo? E’ solo un sogno, ossia ai giovani leccesi piacerebbe tanto che, prima o poi, i genitori William e Kate nei prossimi anni possano sentire la curiosità e la voglia di far vedere e conoscere di persona a loro figlio le tre piante che sono state avviate alla vita in Italia nel momento in cui è venuto alla luce. L’abbiamo detto, è solo un sogno.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy