• Google+
  • Commenta
13 luglio 2013

Studiare in Estate. Il miglior modo per dove e come studiare in estate

Arriva l’estate tutti i tuoi amici e i tuoi colleghi ti inviano foto in costume mentre mostrano addominali scolpiti e un’abbronzatura da urlo.

Presentarti in spiaggia con i libri non è una soluzione per studiare in estate, segui i nostri consigli.

Dice il saggio: “di studiare non si finisce mai” sarà vero?

Certo è che sono tanti i motivi per i quali potreste studiare in estate, passione o dedizione, più o meno che ci sia per lo studio, ci si ritrova sui libri e spesso a studiare in estate per:

  • Recuperare una o più materie a settembre;
  • Prepararsi ad un test di ammissione universitario;
  • Superare un esame a settembre;
  • Per superare un concorso a settembre;
  • Per preparare la tesi;

E allora, come studiare in estate fra canicola e lunghissime giornate ? 

Purtroppo il proposito di “rinchiudersi in casa a studiare evitando immagini marine o costumi da bagno“ non è attuabile. Dopo poco deporreste i libri decidendo di non riaprirli fino alla fine della stagione estiva. Come Fare?

Basta seguire alcuni semplici consigli per studiare in estate.

Basta Organizzarsi per studiare in estate. Redigi un Piano Dettagliato:

  • Conta il numero delle pagine e gli argomenti da studiare
  • Dividi il programma per capitoli  (usando i titoli dei libri per aiutare la memoria)
  • Non dimenticare di dividere il numero di pagine per il numero di giorni in cui puoi studiare
  • Ritaglia del tempo per lo svago, gli amici e il partner (evitando le notti “bianche”)
  • Calcola un numero di giorni sufficiente per la ripetizioni e almeno un paio di giorni per rileggere il tutto.

Quindi se hai un test di ingresso a settembre o un concorso e devi studiare il manuale di preparazione di 300 pagine, devi dividere il numero delle pagine sulle settimane rimanenti prima della prova. Uguale il procedimento per gli esami o qualsiasi altro tipo di test.

Iniziare è il primo e il più importante degli step per studiare in estate:

Il primo giorno non puoi aspettarti di rendere come dopo una settimana di studio sii clemente con te stesso. Dedica un giorno alla definizione del programma e poi Inizia!

Segui alcuni consigli per minimizzare i tempi e massimizzare i profitti per studiare in estate!

  • riassumere: sottolineare ciò che riteniamo necessario e trascriverloseguendo la distinzione in capitoli e paragrafi dei libri
  • schematizzare: creare degli schemi con i titoli precedentemente annotati durante i riassunti
  • collegare nozioni a colori differenti: evidenziare con uno stesso colore i termini di una stessa area semantica o filone interpretativo
  • ripetere ad alta voce ciò che si è appreso: più di una volta se necessario
  • studiare in ambienti privi di distrazioni: evitare gli ambienti chiassosi o l’uso di apparecchi stereo e pc mentre si studia.
  • Il caldo è un grande nemico dello studio, quindi evitate di studiare nelle ore più calde ma sforzatevi e studiate di mattina e nel tardo pomeriggio.
  • Spesso la mancanza del condizionatore si fa sentire: cercate luoghi freschi ma sempre al chiuso per evitare distrazioni. Cercate biblioteche comunali o aule apposite.

Non esistono trucchi per studiare in estate e prepararsi al meglio? Chiediamo agli psicologi.

Gli psicologi ammettono che ci siano modi per velocizzare l’apprendimento ma sono “trucchi” perché non evitano di dedicare in ogni caso parecchie ore allo studio specie quando bisogna studiare in estate.

  • Sfruttare la memoria ad immagine, puntare sulla memoria visiva. Perfino la disposizione delle frasi o colori usati per evidenziare possono aiutarvi a ricordare. Provate a sottolineare con lo stesso colore tutti i concetti che rimandano ad una stessa area semantica o ad uno stesso argomento !
  • Dimenticare l’idea di non avere memoria, è un pregiudizio incoscio.
  • Leggere attentamente per evitare di gettare tempo senza assimilare
  • Comprendi prima e poi ripeti altrimenti le cose ti saranno chiare ma solo dopo che la tua mente avrà recepito distrattamente più volte le cose lette e ripetute.
  • Crea un gruppo di ‘Pari’, persone che sono nelle tue stesse condizioni e la cui compagnia può essere allo stesso tempo rigenerante ( una birra in compagnia) e Proficua (ripetizione leggera o spiegazioni immediate e minimaliste)
  • Tenta di creare delle mappe mentali che corrispondano alle ‘Mappe Concettuali create dallo spoglio dei tuoi riassunti’
  • Utilizza durante lo studio sia il metodo dei riassunti sia quello dei post-it

Speriamo di esserti stato di aiuto. In Bocca al Lupo e buono studio!

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy