• Google+
  • Commenta
13 agosto 2013

Unipg. Summer School Unipg sull’ictus dall’8 al 14 settembre 2013

Università degli Studi di PERUGIA – A Perugia la  Summer School Unipg sull’ictus dall’8 al 14 settembre 2013. Vi partecipano giovani specialisti di 30 Paesi

Studenti Unipg Perugia

Studenti Unipg Perugia

Unipg è stata scelta dalla European Stroke Organisation (Eso) per ospitare, dall’8 al 14 settembre 2013, alla Facoltà di Medicina e Chirurgia, la XVII edizione della propria summer school, corso di alta specializzazione per giovani specialisti nella medicina dell’ictus.

Al corso parteciperanno medici provenienti da trenta Nazioni europee, selezionati secondo criteri prestabiliti dall’ESO. Durante il corso, autorevoli esperti nella gestione dell’ictus  condivideranno con i giovani partecipanti la loro competenza ed esperienza in materia di gestione dell’ictus in fase acuta, organizzazione delle Stroke Unit (unità specializzate nella diagnosi e nella terapia dell’ictus) e percorsi di riabilitazione.

La ESO Stroke Summer School, supportata dall’ ESO, è organizzata ogni anno da un team di medici specialisti in malattie cerebrovascolari in una università europea. Negli anni precedenti è stata ospitato da prestigiose università europee quali Heidelberg, Varsavia, Lille e Debrecen. Il corso è stato frequentato, in passato, da molti degli attuali responsabili delle più prestigiose Stroke Unit europee.

Gli organizzatori dell’edizione Unipg sono il professor Giancarlo Agnelli,  Direttore della Medicina Interna e Vascolare – Stroke Unit, la dottoressa Valeria Caso, membro dell’ ESO Executive Committee e  il dottor Maurizio Paciaroni.

La scelta del capoluogo umbro come sede della summer school rappresenta per la Stroke Unit di Perugia un riconoscimento per il lavoro scientifico e clinico svolto in questi decenni e per Unipg e l’Azienda Ospedaliera un’occasione per confermare la vocazione di crocevia culturale internazionale.

Il programma dell’ ESO Stroke Summer School è disponibile all’indirizzo internet Unipg 

Google+
© Riproduzione Riservata