• Google+
  • Commenta
17 settembre 2013

Fusione all’Unipd. Risultati fusione nucleare al “International Stellarator and RFP Joint Workshop”

Università degli Studi di PADOVA – I progressi sulla fusione, sorgente di energia pulita. Fino a venerdì al San Gaetano i massimi esperti internazionali

Fusione Nucleare

Fusione Nucleare

Il Consorzio RFX di Padova ospita fino a venerdì 20 settembre al Centro culturale Altinate/San Gaetano di via Altinate 71 a Padova il  congresso scientifico “International Stellarator and RFP Joint Workshop” nel quale verranno presentati alcuni tra i più recenti risultati della ricerca sulla fusione nucleare. La fusione nucleare è il processo che alimenta il sole ed è considerata una delle future più promettenti fonti di energia pulita e libera da CO2. Fisici e ingegneri nelle principali università e centri di ricerca di tutto il mondo studiano come riprodurre in laboratorio il processo di fusione, che in natura agisce nel sole e nelle stelle.

A Padova vi è un centro di eccellenza internazionale sulla fusione, basato in uno dei principali laboratori europei. Questo laboratorio è gestito dal Consorzio RFX, di cui sono soci l’Università di Padova, il CNR, l’ENEA, l’INFN e le Acciaierie Venete, nel quale lavorano circa 140 persone. Per questo motivo sono convenuti a Padova circa 140 ricercatori da tutto il mondo, che durante questa settimana discuteranno insieme ai colleghi padovani dei più recenti progressi della fusione relativamente a due particolari categorie di esperimenti: lo stellarator e il RFP.

L’”International Stellarator and RFP Joint Workshop” è organizzato sotto gli auspici dell’International Energy Agency, organismo dell’OCSE che si occupa di energia. Il comitato scientifico del workshop, presieduto dalla padovana Maria Ester Puiatti e dall’australiano Boyd Blackwell, ha messo a punto un programma che copre i più recenti risultati scientifici.

Durante la sessione inaugurale, tenutasi ieri, lunedì 16 settembre nell’Aula Magna del Bo, i ricercatori padovani hanno in particolare presentato le novità del loro esperimento RFX, il più grande della categoria RFP in funzione al mondo. Tra i punti di forza di questo esperimento la possibilità di studiare modernissimi sistemi di controllo in tempo reale e le proprietà di materiali che potrebbero essere usati in futuri prototipi di reattore. Padova è un centro di formazione d’avanguardia sulla fusione: l’Università organizza infatti il dottorato di ricerca internazionale sulla fusione, che in questi anni ha formato numerosi studenti, che si sono distinti con le loro tesi.

 

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy