• Google+
  • Commenta
14 settembre 2013

Le zanzare nell’ambra non svelano il segreto del DNA dei dinosauri

Jurassic Park irrealizzabile: nessuna molecola di DNA delle zanzare nell’ambra

Da sempre il mondo dei dinosauri porta con sé un’aura magica, sì nel mondo dei bambini, ma anche in quello degli adulti.

Su quel periodo così lontano nel tempo, ma comunque reale, sono molti gli studi, ma anche le storie, i cartoni animati e i film che, in modo diverso, gli ruotano intorno.
Parlando di dinosauri in particolar modo, non si può non pensare a Jurassik Park: l’intramontabile successo di Steven Spielberg nel quale i dinosauri avevano avuto una vera seconda possibilità di esistenza grazie al prelevamento del loro DNA da alcune zanzare nell’ambra, ormai rimaste “prigioniere” in una goccia d’ambra.
In questo caso infatti gli spesso fastidiosi insetti, avrebbero avuto una loro utilità nel conservare per milioni di anni il DNA dei dinosauri che al tempo avevano morso.
In questi venti anni sicuramente molti si sono chiesti se l’ingegnoso piano degli scienziati del film fosse veramente realizzabile o se lo stesso fosse destinato semplicemente ad essere una trovata geniale di un altrettanto brillante film. La risposta non era affatto scontata in quanto non è poi così insolito che sia proprio la realtà a sorprendere abbastanza da superare la fantasia stessa.
La soluzione del quesito sembra arrivare, un pò tardivamente, oggi.  A rivelarlo è una ricerca dei ricercatori dell’università di Manchester i quali hanno utilizzato la  nuova tecnica di sequenziamento ad alta sensibilità che sequenzia tutte le molecole di DNA. Attraverso questo studio gli scienziati non sono riusciti ad estrarre il DNA dalle zanzare nell’ambra, o meglio rinchiuse nel copale, simile ma più giovane dell’ambra. Un dato di fatto questo che mostrerebbe come sia praticamente impossibile ottenere risultati diversi dalla resina più antica, rendendo quindi il sogno Jurassik park irrealizzabile.
La notizia non può far altro che deludere i più nostalgici di quel frammento di storia perduto e i tanti curiosi che avevano sperato di poter vedere un giorno, anche se da lontano, un triceratopo o magari un tirannosauro in qualche parco a loro adibito. Per il rovescio della medaglia invece possono tirare un sospiro di sollievo i più paurosi, forse sì, affascinati dal preistorico mondo dei dinosauri, ma solo aldilà dello schermo di un televisore.
Emanuela Conficconi
Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy