• Google+
  • Commenta
14 ottobre 2013

Uniud. I delegati del Rettore Uniud per il 2013-2014

Università di UDINE – Designati i delegati di settore per il 2013-2014. La squadra del nuovo Rettore Uniud si arricchisce di 24 nomi

Squadra del Nuovo Rettore dell'Uniud

Squadra del Nuovo Rettore dell’Uniud

Ventiquattro docenti e ricercatori affiancheranno De Toni dell’Uniud nel governo di specifiche attività

La squadra del Rettore Uniud Alberto Felice De Toni si arricchisce di 24 nomi. Dopo la nomina dei prorettore e dei sei delegati di area della scorsa settimana, infatti, ora è la volta dei delegati di settore, docenti e ricercatori Uniud che lo affiancheranno con funzioni di coordinamento in specifici ambiti per l’anno accademico 2013-2014.

Complessivamente 30 delegati del Rettore Uniud (16 uomini e 14 donne), di cui 16 ordinari, sette associati e sette ricercatori a cui successivamente si affiancheranno anche i referenti per i paesi esteri. “L’innovazione non ha una natura. Ha una storia. E la storia di questi colleghi è una storia di cambiamento e miglioramento” sottolinea il rettore per spiegare la scelta dei 24 delegati di settore.

Alle numerose conferme si aggiungono alcune nuove deleghe del Rettore Uniud. New entry assolute sono quelle relative agli archivi digitali e all’open access, ovvero alla libera disponibilità online di dati, e alla corporate academy, ovvero all’educazione di alto livello (in primis master) che l’università e le aziende possono organizzare insieme all’interno dell’aziende stesse. Novità sono anche le deleghe ai brevetti, che non sono più accorpati all’interno dei settori della ricerca o del trasferimento tecnologico, e al placement, di cui si occuperà un delegato distinto rispetto a quelli dell’orientamento e del tutorato.

I 24 delegati Uniud di settore sono Matteo Balestrieri, ordinario di Psichiatria, al Personale, Renata Kodilja, associato di Psicologia sociale, alle Pari opportunità, Andrea Tilatti, associato di Storia medievale, alle Biblioteche e banche dati, Carla Piazza, associato di Informatica, all’ Open access, Christian Micheloni, ricercatore di Informatica, all’E-learning, Stefano Allegrezza, ricercatore di Archivistica, bibliografia e biblioteconomia, agli Archivi digitali, Giuseppe Damante, ordinario di Genetica medica, al Trasferimento tecnologico, Cristina Nicoli, ordinario di Scienze e tecnologie alimentari ai Brevetti, Alessandra Burelli, ricercatore di Didattica delle lingue moderne, alla Valorizzazione della lingua e cultura friulana, Carla Marcato, ordinario di Linguistica italiana, alla Promozione della lingua italiana e del plurilinguismo, Nicoletta Vasta, ordinario di Lingua e traduzione inglese, per il Centro Polifunzionale di Gorizia, Gianluca Foresti, ordinario di Informatica, per il Centro Polifunzionale di Pordenone, Elena D’Orlando, associato di Diritto pubblico comparato, alla Montagna e autonomie locali, Laura Rizzi, ricercatore di Econometria, all’Orientamento, Christina Conti, ricercatore di Tecnologia dell’architettura, al Tutorato, Marco Sartor, ricercatore di Ingegneria economico-gestionale, al Placement, Marisa Michelini, ordinario di Didattica e storia della fisica, all’ Innovazione didattica e raccordo scuola-università, Alessandro Gasparetto, ordinario di Meccanica applicata alle macchine, alla Qualità, Maria Chiarvesio, associato di Economia e gestione delle imprese, al Corporate academy, Stefano Grimaz, ricercatore di Geofisica applicata, per Prevenzione, Protezione e Sicurezza, Gioacchino Nardin, ordinario di Impianti industriali meccanici, all’Energia, Guglielmo Antonutto, ordinario di Metodi e didattiche delle attività motorie, allo Sport, Araldo Causero, ordinario di Malattie dell’apparato locomotore, all’Integrazione di studenti disabili e Monica Ballerini, associato di Glottologia e linguistica, alla Mobilità internazionale.

Google+
© Riproduzione Riservata