• Google+
  • Commenta
12 ottobre 2013

Unive: la poesia di Anna Toscano all’Unive

Università “Cà Foscari” di VENEZIA – La poesia di Anna Toscano all’Unive con Gianmarco Busetto e la partecipazione di Camilla Seibezzi.

Unive

Unive

Doso la polvere, una raccolta di passi. La prima presentazione veneziana dell’ultimo lavoro dell’artista

Approda a Venezia all’Unive, la sua città, l’ultima raccolta poetica di Anna Toscano, Doso la polvere: 32 poesie, le prime quattro dedicate proprio alla città lagunare.

Per il suo ‘ritorno’ in città da scrittrice, Anna Toscano ha scelto l’Unive e il nuovo spazio di CFZCa’ Foscari Zattere (Dorsoduro 1392). L’appuntamento è con un reading performativo, mercoledì 16 ottobre, alle ore 18.

A Unive Anna Toscano insegna lingua italiana presso il Centro Linguistico di Ateneo e, con Alessandra Trevisan, ha ideato e conduce la trasmissione radiofonica Virgole di poesia, oggi alla sue terza edizione, per Radio Ca’ Foscari.

Per l’occasione Doso la polvere diventa un reading performativo a due voci: assieme ad Anna Toscano la voce del regista, attore, poeta e drammaturgo Gianmarco Busetto.  Interviene Camilla Seibezzi.

Nella prefazione al volume scrive di lei la poetessa Anna Maria Carpi: «I sogni, annuncia l’autrice nell’impavida poesia d’apertura, lei li ha uccisi tutti “con una lancia sola”. Non così la memoria: a questa concede dei ritorni, perché la memoria, a differenza dei sogni, si lascia tenere a freno, si lascia dosare […].

Anna abita a Venezia, la città cinta da un filo rosso, la città «monile» che si può rendere solo con l’ossimoro di “realtà immaginata” (…) e si va a piedi. Andare, andare a piedi: è un leitmotiv della raccolta. Passi, tanti passi: lei potrebbe raccontare la propria storia tenendosi a questa semplice unità di misura. Una storia non solo veneziana, perché troviamo Anna anche a Parigi, anche a Siviglia. È il nostro nomadismo d’oggi. Ricordiamo che lei è da anni un’appassionata fotografa. Fotografia rigorosamente in bianco e nero, e non è un caso: anche nelle sue poesie non sparge colori […] La speranza come rumore risibile, aleatorio: è solo un esempio del felice rinominare le cose comuni a metà strada fra percezione e invenzione, di cui consiste la lingua poetica dell’autrice.[…]».

Anna Toscano vive da molti anni a Venezia, insegna Lingua Italiana presso l’università della sua città, è giornalista e si occupa di eventi culturali. Ama perdersi per le città del mondo con le sue inseparabili macchine fotografiche. Ne riporta a casa immagini che confluiscono in piccole mostre o su riviste. Si occupa molto di poesia e sue poesie sono presenti in diverse antologie e raccolte. Ultima sua raccolta poetica è ‘Doso la polvere’, 2012.

Google+
© Riproduzione Riservata