• Google+
  • Commenta
11 novembre 2013

All’Università di Bologna nuove droghe: presentazione del piano nazionale anti smart drugs

Università di BOLOGNA – Nuove droghe: presentazione del piano nazionale anti “smart drugs” e dei dati su sequestri e overdose a bologna e in emilia-romagna. 12 novembre presso l’Aula Magna della S.P.I.S.A dell’Università di Bologna

L’iniziativa è promossa dal Dipartimento delle Politiche dell’Università di Bologna Antidroga della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Far conoscere e diffondere le nuove strategie nazionali per affrontare il fenomeno delle nuove sostanze psicoattive su tutto il territorio nazionale, analizzando i diversi aspetti che lo costituiscono e fornendo informazioni tecnico-scientifiche in ambito clinico-tossicologico e bio-tossicologico alle strutture sanitarie interessate e alle Forze dell’Ordine. E’ lo scopo del convegno all’Università di Bologna “New Drugs, update sulle nuove sostanze psicoattive” – promosso dal Dipartimento delle Politiche Antidroga della Presidenza del Consiglio dei Ministri, in collaborazione con l’Istituto Superiore di Sanità, il Centro Antiveleni di Pavia, il Dipartimento delle Dipendenze della ULSS 20 di Verona, i R.I.S. dell’Arma dei Carabinieri, la Polizia Scientifica e l’Agenzia delle Dogane – in programma il 12 novembre a Bologna, presso l’Aula Magna della S.P.I.S.A (via Belmeloro 10, ore 9,30) Università di Bologna.

Gli incontri dell’Università di Bologna, che si svolgeranno presso i centri collaborativi del Sistema nazionale di Allerta Precoce sono rivolti agli operatori dei servizi per le tossicodipendenze, al personale di laboratorio, al personale delle unità di emergenza-urgenza, al personale delle Forze dell’Ordine e a quello della magistratura.

Il team di relatori che accompagnerà il percorso formativo all’Università di Bologna vede la partecipazione di: Giovanni Serpelloni, capo del Dipartimento Politiche Antidroga; Teodora Macchia, Istituto Superiore di Sanità; Adolfo Gregori, Carabinieri Investigazioni Scientifiche (R.I.S.) di Roma; Claudia Rimondo, Sistema Nazionale di Allerta Precoce – DPA; Catia Seri, Sistema Nazionale di Allerta Precoce; Giovanna Raggi, docente di Chimica farmaceutica dell’Alma Mater Studiorum – Università di Bologna. Aprirà il convegno il prorettore alla Ricerca dell’Alma Mater Studiorum – Università di Bologna Dario Braga.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy