• Google+
  • Commenta
13 novembre 2013

Marco Cavallo al Campus Luigi Einaudi

Marco Cavallo
Marco Cavallo

Marco Cavallo

La macchina teatrale Marco Cavallo al Campus Luigi Einaudi. Superamento degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari e attuazione Legge Basaglia

Domani giovedì 14 novembre, dalle 9.30 alle 18presso il Campus Luigi Einaudi (Lungo Dora Siena, 100 – Torino)si svolgerà un’iniziativa sul percorso di superamento degli OPG (Ospedali Psichiatrici Giudiziari) promossa da Antigone Piemonte, Cgil e Fp Cgil Piemonte, Forum piemontese per il diritto alla salute dei detenuti, Ristretti Orizzonti , Camera Penale “Vittorio Chiusano”.

Interverranno all’evento al Campus Luigi Einaudi, tra gli altri, la prof.ssa Laura ScomparinDirettore del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di TORINO, Anna Greco,presidente Forum piemontese per il diritto alla salute dei detenuti, il prof. Claudio Sarzottiordinario di Sociologia del diritto dell’Università di Torino, Enrico SbrigliaProvveditore regionale dell’Amministrazione penitenziaria Piemonte e Valle d’Aosta, Patrizia Caputosostituto Procuratore della Procura della Repubblica di Torino, Michele Miravalledottorando Diritti e Istituzioni Università di Torino.

L’evento al Campus Luigi Einaudi, realizzato in collaborazione con il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Torino e con il Comitato StopOPG, costituirà una tappa del viaggio di Marco Cavallola macchina teatrale di legno e cartapesta realizzata nell’Ospedale Psichiatrico di Trieste nel 1973 divenuta simbolo della chiusura dei manicomi e della legge 180(riforma Basaglia) che restituì dignità e cittadinanza alle persone malate di mente

L’arrivo di Marco Cavallo a Torino, nel Campus Luigi Einaudisegnerà il momento inaugurale della edizione 2013 del progetto Detenzioni,  nato con la finalità di creare un incontro tra l’universo della detenzione e i protagonisti dell’arte e della cultura, e dedicato quest’anno al disagio mentale.

L’iniziativa al Campus Luigi Einaudi sarà animata da una azione performativa di Stalker Teatro ideata da Gabriele Boccacini. Partendo dall’idea di “abitare” i suggestivi spazi del nuovo Campus Luigi Einaudi e ispirandosi ad alcune celebri opere di arte contemporanea, i performer di Stalker Teatro creeranno un’originale drammaturgia dell’ambiente attraverso la realizzazione “in diretta” di alcune originali costruzioni sceniche. Gli spettatori si ritroveranno così catturati in una sorta di happening, evento unico e irripetibile che fonde gli elementi della creazione artistica e del gioco collettivo, del rito comunitario e della festa.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy