• Google+
  • Commenta
12 novembre 2013

PNI 2013: Premio Nazionale per l’Innovazione

Scuola di Paleoantropologia a Unipg
PNI 2013 a Unipg

PNI 2013 a Unipg

Premio Nazionale per l’Innovazione PNI 2013. A Genova tra i finalisti PNI 2013 tre progetti dell’Ateneo di Perugia

E’ stata una rassegna altamente competitiva e ricca di nuove idee l’Undicesima edizione del “Premio Nazionale per l’Innovazione PNI 2013, che si è tenuto il 31 ottobre a Genova, nel Teatro della Gioventù, all’interno del Festival della Scienza.

La competizione tra progetti d’impresa ad alto contenuto innovativo, nati dalla ricerca di studenti e ricercatori nelle università italiane, è organizzata da PNI Cube (l’Associazione degli Incubatori e delle Business Plan Competition Universitarie Italiane), di cui Presidente è il professor Loris Nadotti, docente di Economia dell’Ateneo di Perugia.

Hanno partecipato 55 progetti d’impresa, vincitori delle 15 Start Cup italiane 2013, che ha coinvolto 44 Atenei, tra cui l’Università degli Studi di PERUGIA, che ha presentato i progetti Green Paltform, Sensible Layers e FARE.

La giuria, composta da esperti provenienti dal mondo accademico, imprenditoriale e finanziario, dopo aver selezionato i 16 finalisti, ha premiato le migliori idee di impresa:

  • 1° premio assoluto a Ecolumière, della categoria Agro-Food-Cleantech, la luce Led intelligente che si autoregola in base all’illuminazione naturale e permette di dimezzare i costi.
  • 1° premio per la categoria ICT & Social Innovation  è stato assegnato a Anymaker, il team che ha progettato una stampante 3D che permette ai bambini di creare giocattoli tridimensionali partendo  da un disegno digitale, attraverso un interessante percorso di apprendimento.
  • 1° premio per la categoria Life Sciences al progetto sviluppato da IIT (Istituto Italiano di Tecnologia), per la retina artificiale On iris, una protesi bio-mimetica in grado di ripristinare il funzionamento della retina in caso di cecità.
  • Per la categoria Industrial è stato premiato Optosensing, sistemi in fibra ottica per il monitoraggio geotecnico e strutturale di infrastrutture, dighe, viadotti, gasdotti e aree territoriali a rischio.

Ai ciascun vincitore è stato consegnato un contributo di 15.000 euro.

Durante la serata sono stati assegnati alcuni premi speciali: Microsoft ha premiato Scloby (un sistema che permette di emettere scontrini e fatture direttamente da tablet e smartphone) e Scalable Data Analytics (che utilizza sistemi cloud per analizzare in maniera efficace grandi quantità di dati).

Il team di Scalable Data Analytics ha ricevuto anche uno dei due riconoscimenti assegnati da Intel. L’altro è andato al progetto You Wrist Wees, dispositivo elettronico in grado di leggere le vibrazioni del polso e di trasmetterle a sensori utilizzati come comandi per componenti elettronici di vario tipo. I progetti On Iris Re Oil (un dispositivo in grado di riciclare gli oli usati di cucina ottenendo in cambio sapone e detersivi) hanno ricevuto il premio speciale Uk Trade & Investment.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy