• Google+
  • Commenta
11 novembre 2013

Vincenzo Pirrotta al teatro Cà Foscari di Venezia

Vincenzo Pirrotta
Vincenzo Pirrotta

Vincenzo Pirrotta

Martedì 12 novembre, ore 20.30, il Teatro Ca’ Foscari  ospita Vincenzo Pirrotta. In scena “la ballata delle balate”

Si apre la stagione teatrale di Università Cà Foscari di VENEZIA. Mafia e umiltà, Vangelo e sangue, il racconto di un latitante

Martedì 12 novembre 2013, alle 20.30, al Teatro Cà FoscariVincenzo Pirrotta apre la stagione 2013/2014 con lo spettacolo ‘La ballata delle balate’, da lui diretto e interpretato. Le musiche originali sono di Giovanni Parrinello. Audio e luci di Marilisa Busà
L’autore si chiede cosa spinga un uomo a vivere da solo, in condizioni umilissime, nonostante la grande ricchezza accumulata in anni di malavita. “Davvero il fascino della mafia è tale da far scegliere ai giovani di farne parte? – scrive Pirrotta nella sua introduzione alla pièce – Nei covi dei latitanti, da Aglieri a Provenzano sono sempre stati trovati bibbie e altarini, immagini di santi, e pizzini dove si citavano passi dei vangeli, e allora mi sono chiesto come i mafiosi riescono a far convivere ordini di morte e prediche d’amore? Come si può leggere il precetto di Gesù ama il tuo nemico e subito dopo essere mandanti di un omicidio?”.

La ballata delle balate è il racconto di un uomo, di un latitante, che nel suo covo recita un rosario dove i misteri dolorosi sono quelli della passione di Cristo, e i misteri gioiosi (misteri di stato) sono quelli delle 5000 vittime di cosa nostra. In un delirio dove si incontrano misticismo e violenza si crea il contrasto tra la parola di Dio che il latitante professa e la brutale parola della mafia che invece mette in pratica. Tutto senza ricorrere a immagini stereotipate, ma tentando di scrivere una pièce, una ballata, dove la poesia, la ricerca della musicalità, vorrebbero essere il filo rosso di questo canto di colpa e di “non espiazione”.

Vincenzo Pirrotta è stato allievo del maestro Mimmo Cuticchio e ha lavorato con alcuni dei più importanti registi (Roberto De Simone, Gabriele Lavia, Mario Martone, Sandro Sequi, Giancarlo Sepe) e attori (Anna Proclemer, Piera Degli Esposti, Renato De Carmine, Giulio Brogi, Toni Servillo, Gianni Agus, Mariano Rigillo) italiani.

La biglietteria del Teatro è aperta nei giorni 11 e 12 novembre 2013, dalle 17.00 alle 20.00, Calle Larga Santa Marta, Dorsoduro 2137.

Per prenotazioni telefonare allo 041 2348962 nell’orario di apertura della biglietteria o scrivere all’indirizzobiglietteria.teatrocafoscari@unive.it.

Google+
© Riproduzione Riservata