• Google+
  • Commenta
2 dicembre 2013

All’Università degli Studi di Catanzaro il Corso di Sociologia nel cuore della città

Università degli Studi “Magna Graecia” di CATANZARO – All’Università degli Studi di Catanzaro il Corso di Sociologia è nel cuore della Città

Università degli Studi di Catanzaro

Università degli Studi di Catanzaro

“L’avvio delle attività didattiche legate al cdl in Sociologia dell’Università degli Studi di Catanzaro, programmate per mercoledì 4 dicembre in via degli eroi 1799, situata nel cuore del centro storico della città, è un gesto di ampio respiro culturale e sociale che avrà risvolti positivi nel contesto del vivere la città in termini diversi e avanzati. – E’ quanto affermano in una nota congiunta i rappresentanti degli studenti negli organi centrali dell’Università degli Studi di Catanzaro , Eugenio Garofalo e Valentino Ferro del Senato Accademico, Giuseppe Mazza del CDA.  La scelta di allocare un corso di laurea, che ha ottenuto un lusinghiero successo di iscrizione, consolida una sana integrazione tra università e città. Tale percorso si arricchisce con la presenza del cdl in Scienze Motorie, ospitato nei locali di Catanzaro Lido, a conferma dell’attenzione che il management dell’università riserva su tutto il territorio. L’arte di superare intralci che la macchina burocratica e farraginosa spesso riserva, rientra tra i compiti e le capacità di coloro che sono preposti al governo delle istituzioni. In tal sensocontinuano i rappresentanti negli organi collegiali dell’Università degli Studi di Catanzaro – grande talento ha dimostrato l’università, rappresentata dal Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Catanzaro Prof Aldo Quattrone, che ha saputo costruire un percorso teso a rimuovere gli ostacoli, garantendo l’avvio dei corsi in “centro” cosi come da impegni assunti. L’azione sinergica prodotta tra Università e Comune è risultata di rilevante significato per raggiungere l’obbiettivo prefissato.

La presenza del Corso di Sociologia dell’Università degli Studi di Catanzaro nel   cuore della città storica, è particolarmente rilevante per scoprire nuove immagini del territorio e dei mutamenti sociali  in atto all’interno della comunità, cogliendo utili indicazioni  per prevenire e  attuare  nuovi ed  efficaci interventi progettuali.

La popolazione studentesca dell’Università degli Studi di Catanzaro svolgerà un ruolo incisivo nei processi socio culturale  della città, verso la quale ciascuno di noi dovrà profondere energie per migliorarne la vivibilità e l’immagine. Tale immagine – affermano con fermezza Garofalo, Ferro e Mazza –   non può essere scalfita da piccole e mere polemiche avviate  da qualche gruppetto animato da appartenenze e interessi di parte. Sarebbe opportuno, nell’interesse di tutti, evitare strumentalizzazioni che alla luce degli obiettivi conseguiti si dimostrano effimeri e privi di spirito costruttivo.  Con spirito costruttivo, allo scopo di garantire gli stessi diritti tra gli studenti –  concludono i rappresentanti in Senato Accademico e CDA – è stato chiesto un incontro con l’Ardis per proporre l’ampliamento della rete dei servizi agli studenti di Sociologia e Scienze motorie.

Google+
© Riproduzione Riservata