• Google+
  • Commenta
5 dicembre 2013

Lingue e culture in Sicilia: presentazione opera all’Unict

Università degli Studi di CATANIA – Lingue e culture in Sicilia, venerdì presentazione di un’opera per gli studenti dell’Isola e dell’Unict

Unict

Unict

Venerdì 6 dicembre alle 16,30, nell’aula magna del Palazzo centrale dell’Unict, sarà presentata l’opera in due volumi  “Lingue e culture in Sicilia”, a cura del prof. Giovanni Ruffino. Il testo, destinato agli alunni delle scuole, è stato realizzato dai linguisti delle Università di Palermo e di Catania: in esso si fa il punto sulla situazione della Sicilia in rapporto alle culture e alle lingue che nel corso dei secoli hanno interessato l’Isola, lasciando tracce indelebili nella sua lingua e nella sua cultura.

Con la pubblicazione di quest’opera – promossa dal Centro di studi filologici e linguistici siciliani, con il patrocinio dell’Assessorato dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana – si riapre l’impegnativa discussione sul tema della cultura regionale nella scuola, avviata con l’organizzazione, a Palermo e a Catania, dei corsi di formazione per gli insegnanti ai sensi della LR/9 “Norme sulla promozione, valorizzazione ed insegnamento della storia, della letteratura e del patrimonio linguistico siciliano nelle scuole”, e con la creazione del portale Diálektos.

All’incontro dell’Unict partecipano il rettore dell’Unict Giacomo Pignataro, il direttore del dipartimento di Scienze Umanistiche Giancarlo Magnano San Lio, l’assessore regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana Mariarita Sgarlata, il direttore generale del Dipartimento regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana Sergio Gelardi, il deputato promotore della L. R. 9/2011 all’Assemblea regionale siciliana Nicola D’Agostino. Interverranno inoltre il prof. Rosario Coluccia (Università del Salento), il prof. Alberto Manco (Università di Napoli “L’Orientale”), il prof. Salvatore Menza (liceo scientifico “Boggio Lera” di Catania), la prof.ssa Loredana Smario (Itis “Galileo Ferraris” di Acireale). Coordinerà gli interventi la prof.ssa Margherita Spampinato, docente dell’Unict e vicepresidente del Centro di studi filologici e linguistici siciliani.

Google+
© Riproduzione Riservata