• Google+
  • Commenta
7 dicembre 2013

Università degli Studi di Perugia: Rifiuti nel Florovivaismo

Università degli Studi di PERUGIA – Convegno nazionale su “Substrati derivanti da sottoprodotti di filiere agroalimentari nel florovivaismo” all’Università degli Studi di Perugia

Unipg

Unipg

Lunedì 9 dicembre 2013, all’Università degli Studi di Perugia nell’Aula Magna della Facoltà di Agraria a Borgo XX Giugno, è in programma il convegno nazionale sui “Substrati derivanti da sottoprodotti di filiere agroalimentari nel florovivaismo”.

L’incontro all’Università degli Studi di Perugia, promosso dal comitato organizzatore presieduto dal prof. Primo Proietti (Dipartimento universitario di Scienze agrarie e ambientali), affronterà tematiche relative all’impiego di rifiuti e sottoprodotti derivanti dalle filiere agroalimentari, in particolare della sansa, per realizzare compost di qualità, economici e facilmente reperibili, idonei come ammendanti o per sostituire la torba, tutta o in parte, nelle aziende vivaistiche. Quest’ultima possibilità è di particolare interesse poiché l’impiego della torba, che attualmente è il materiale più utilizzato nei vivai per realizzare i substrati da invasatura, va ponendo crescenti e preoccupanti problematiche ambientali ed economiche. L’impiego del compost, peraltro, potrebbe anche contrastare lo sviluppo di fitopatogeni nei contenitori.

Il principio alla base del compostaggio è il riutilizzo anziché la distruzione delle risorse contenute nei rifiuti/sottoprodotti, per trasformare il problema del loro smaltimento, secondo sistemi convenzionali, in un’occasione di sviluppo sostenibile. Nel convegno di Perugia sarà discussa l’opportunità di delocalizzare il compostaggio dei rifiuti/sottoprodotti a livello aziendale, sia per evitare problemi conseguenti all’ammasso di tali biomasse in centri di trattamento industriali, sia per mantenere nelle aziende i potenziali benefici derivanti dalla loro valorizzazione. In tale ottica saranno esposti, oltre a requisiti e modalità di compostaggio, i risultati conseguiti impiegando i compost ottenuti in azienda, sia come ammendanti in pieno campo, sia come materiali alternativi alla torba nei substrati vivaistici.

Lunedì alle ore 11, dopo i saluti del Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Perugia Franco Moriconi, interverranno Vincenzo Ferrentino, del Ministero Politiche Agricole alimentari e forestali, Fernanda Cecchini, assessore Agricoltura Regione Umbria, Stefania De Pascale, presidente Società Ortoflorofrutticoltura italiana, Francesco Pennacchi, Preside Facoltà Agraria di Perugia, Stefano Villarini, presidente Ordine Dottori agronomi e forestali di Perugia.

Dopo la la pausa pranzo, i lavori pomeridiani all’Università degli Studi di Perugia saranno aperti con l’intervento di Alfonso Pecoraro Scanio, presidente Fondazione UniVerde e già ministro Politiche agricole.

 

Google+
© Riproduzione Riservata