• Google+
  • Commenta
7 dicembre 2013

Giovani Cultura e Istituzioni all’Università di Trieste

Giovani Cultura e Istituzioni
Giovani Cultura e Istituzioni

Giovani Cultura e Istituzioni

Giovani Cultura e Istituzioni: quali istituzioni per quale cultura giovanile?

Il Centro Internazionale di Studi e Documentazione per la Cultura Giovanile, del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Trieste organizza una giornata di studi sul tema: “Giovani, Cultura e Istituzioni. Quali istituzioni per quale cultura giovanile?”

Il Seminario si svolgerà lunedì 9 dicembre dalle ore 9,30 alle 19 nell’Aula Marcello Gigante del Dipartimento di Studi Umanistici, in Via Lazzaretto Vecchio 6 Università di Trieste.

Il Centro di recente fondato dalla prof. Gabriella Valera, che lo dirige, e dalla prof. Cristina Benussi, delegata del Rettore dell’Università di TRIESTE per i progetti culturali di ateneo, considera la cultura giovanile come un campo di ricerca e di promozione culturale strategico per la riarticolazione delle relazioni fra Cultura/Culture e “Paradigmi” scientifici, sociali, istituzionali anche attraverso l’autoriflessione dei giovani su se stessi; esso intende quindi implementare con le sue iniziative una prospettiva generazionale e intergenerazionale sulle problematiche della transizione culturale e delle dinamiche sociali.

Il centro dell’Università di Trieste è stato fondato e lavora in continuità con tutto il progetto per la cultura giovanile sostenuto da anni dalla ONLUS Poesia e Solidarietà e sta ricevendo sempre nuove manifestazioni di interesse e collaborazioni da Università, Istituti di ricerca, Associazioni

Per il suo potenziale innovativo, nella metodologia come nelle finalità e nei contenuti, esso va costituendosi come un punto di riferimento unico a livello nazionale e internazionale per il campo degli “Studi giovanili” (Youth Studies).

Il seminario dell’Università di Trieste “Giovani Cultura e Istituzioni. Quali Istituzioni per quale cultura Giovanile?” registra l’intervento di numerosi ospiti italiani e stranieri, coinvolge le istituzioni locali (si segnala la partecipazione dell’Assessore alla Cultura della Regione FVG Gianni Torrenti, dell’Assessore all’Istruzione del Comune di Trieste Antonella Grim e dell’Assessore alle politiche giovanili della Provincia Roberta Tarlao) e rappresentanti di diverse Università del territorio (Trieste, Udine, Capodistria, Fiume).

Il dibattito all’Università di Trieste si articolerà in una prima parte su “Strategie locali ed europee per la cultura giovanile” e una seconda su “Prospettive generazionali e intergenerazionali, qualche contributo”. Si tratterà di un primo decisivo passo nella delimitazione del campo strategico dentro cui il Centro si impegna a lavorare nei prossimi anni per il perseguimento della sua mission.

Google+
© Riproduzione Riservata