• Google+
  • Commenta
15 aprile 2014

Universita di Catania: Parmitano e astronauti della Soyuz all’Unict

Parmitano a Unict


Università degli Studi di Catania – Unict chiama Astro-Luca: Parmitano e gli astronauti della Soyuz al dipartimento di Fisica e Astronomia

Parmitano a Unict

Parmitano a Unict

Luca Parmitano e gli altri astronauti della Spedizione ISS 36/37 il comandante Fyodor Yurchikhin e il flight engineer Karen Nyberg – atterrano all’Unict per incontrare gli studenti dell’Unict.

Giovedì 17 aprile alle 19, nell’aula magna dell’Unict del dipartimento di Fisica e Astronomia (Città universitaria, ingresso da via S. Sofia 64), Parmitano – appena designato “ambasciatore” del semestre della presidenza italiana dell’Unione Europea – e gli altri protagonisti della missione a bordo della navicella russa Soyuz 35, illustreranno la loro esperienza e risponderanno a domande e curiosità del pubblico di giovani universitari dell’Unict.

Durante la sua permanenza a bordo della Stazione Spaziale Internazionale con la missione Volare, frutto di un accordo bilaterale tra l’Agenzia Spaziale Italiana e la Nasa, l’astronauta di origini paternesi ha condotto oltre 30 esperimenti scientifici, effettuato due “passeggiate spaziali” e portato avanti compiti operativi, oltre alle operazioni di mantenimento dell’avamposto orbitante.

Ma non solo. Luca Parmitano ha inviato foto, video e messaggi via Twitter e via Facebook sulla vita di bordo, insieme a splendide immagini della Sicilia vista dall’astronave, rendendo così il grande pubblico partecipe di questa sua meravigliosa esperienza, che racconterà dal vivo nel dipartimento dell’Unict – scelto come tappa del tour promosso dall’Agenzia spaziale italiana e dall’Agenzia spaziale europea – dopo aver inaugurato il 31 marzo scorso, in videoconferenza da Houston, la rassegna di film in lingua originale dell’Ateneo, Learn by Movies.

Ad accogliere “Astro Luca” saranno il rettore dell’Unict Giacomo Pignataro e il direttore del dipartimento di Fisica e Astronomia Antonio Insolia. Introdurrà gli interventi degli astronauti la prof.ssa Francesca Zuccarello, docente di Astrofisica e Astronomia.

Seguirà all’Unict il racconto dell’esperienza di Fabio Leone, Paolo Capasso e Antonella Barbera, il team di “Sicilian Space Program“, l’ironico esperimento scientifico che – grazie a un pallone sonda riempito di gas elio – ha inviato un cannolo ai confini dello spazio, a bordo della navicella “Cannolo Transporter”. Concluderà la serata il messaggio del Colonnello pilota Vincenzo Sicuso, comandante del 41° stormo e dell’aeroporto militare di Sigonella.


© Riproduzione Riservata