• Google+
  • Commenta
15 luglio 2014

App Challenger all’Università di Salerno, un successo da replicare

App Challenger Università di Salerno

Università degli Studi di Salerno – Grande successo per la prima edizione di App Challenger a Unisa

App Challenger Università di Salerno

App Challenger Università di Salerno

Oggi 15 luglio, presso l’aula delle lauree G. De Rosa dell’ex Facoltà di Scienze Politiche, si è tenuta la prima edizione di App Challenge – Sfida all’ultima App, per premiare il miglior progetto di sviluppo di App per smartphone.

55 i partecipanti individuati per questa edizione di App Challenger e 28 i progetti in gara.

Numerosissime le richieste che hanno spinto le prof.sse Rita Francese e Genny Tortora, referenti scientifici del progetto, a programmare già la seconda edizione di App Challenger prevista per il prossimo 15 ottobre. Per quell’occasione gli interessati potranno presentare i loro progetti ai referenti scientifici dell’iniziativa, dall’1 al 30 settembre 2014, richiedendo il form per la propria candidatura all’indirizzo email unisaappchallenge@gmail.com.

App Challenger Università di Salerno

L’iniziativa App Challenger, promossa dal Dipartimento di Studi e Ricerche aziendali – Management & Information Technology dell’Università degli Studi di Salerno, con il patrocinio ed il sostegno di Banca Sella, nasce con l’obiettivo di contribuire a far emergere le competenze acquisite dagli studenti durante il proprio corso di studi, presentandole in maniera innovativa al mondo imprenditoriale. <Molto meglio del placement> hanno commentato le aziende invitate ad intervenire e a far parte della Commissione di Valutazione, invece di leggere il loro CV e di intervistarli possiamo vederli all’opera e capire veramente cosa sanno fare, valutando al contempo capacità tecniche, creative ed espositive

Originalità, Valore di Business, User Interface, Difficoltà Tecnica, Capacità espositiva, questi i criteri di valutazione individuati per premiare una delle 28 idee presentate, tutte diverse tra loro: app social, giochi, servizi per le aziende o per le vendite al dettaglio basate su tecnologia NFC, app per la pubblica amministrazione, di supporto al turismo, per la ricerca di stazioni di servizio con colonnine elettriche, di negozi dotati di bitcoin. Tutti i progetti sono dei sistemi informativi completi che, oltre allo sviluppo per il cellulare, devono interagire anche con un server remoto. Pronte già le versioni multilingue molte delle quali già scaricabili da altri Paesi.

Tutte rilevanti per il settore le aziende coinvolte a App Challenger. Da Agorà Telematica ad Engineering Ingegneria Informatica S.p.A., Ericsson Telecomunicazioni S.p.A, HP Enterprice Services Italia s.r.l., Metoda S.p.A., Microsoft Student Partner, Nexsoft S.p.A., Razorfish Healthware PHCG s.r.l. , Techmobile S.p.A. che saranno vicine ai partecipanti anche offrendo suggerimenti e consigli utili per l’inserimento al meglio sul mercato del lavoro.


© Riproduzione Riservata