• Google+
  • Commenta
27 novembre 2014

Facility Management: Scuole & Università patrimonio edilizio da riqualificare

Università degli Studi Roma Tre – Scuole & Università: un patrimonio edilizio strategico da gestire e riqualificare. Il ruolo del Facility Management nei servizi innovativi per la gestione degli edifici

Facility Management

Facility Management

Gestione integrata dei servizi di supporto per il funzionamento, la fruizione e la valorizzazione dei beni immobiliari: questo è il lavoro del Facility Management.

Il convegno, che si terrà venerdì 28 novembre dalle ore 9 alle 16.30 nell’Aula Magna del Rettorato dell’Università Roma Tre, fornisce un’occasione di studio e di confronto operativo sul tema del Facility Management applicato ai servizi per i patrimoni edilizi pubblici scolastici e universitari, la cui gestione e riqualificazione è oggi più che mai al centro dell’attenzione dell’opinione pubblica e delle iniziative del Governo e degli Enti locali.

Il contributo dei servizi innovativi di Facility Management

L’incontro Scuole & università: un patrimonio edilizio strategico da gestire e riqualificare. Il contributo dei servizi innovativi di Facility Management, è promosso in collaborazione con Assistal, Legacooop servizi, CNS-Consorzio Nazionale Servizi, Facility managerment, Forum PA.

Nell’ambito dei patrimoni pubblici, questa nuova filiera di mercato sta mostrando negli ultimi anni una decisiva ed imponente progressione, a fronte di una potenziale domanda di “servizi integrati” e di “global service” stimata in oltre 140 miliardi di euro/anno e di un effettivo mercato che ha già superato la soglia dei 35 miliardi di euro.

Al centro dell’attenzione sono posti in particolare i servizi-chiave per la gestione dei patrimoni: i servizi di manutenzione, i servizi di gestione e riqualificazione energetica, i servizi di pulizia e igiene ambientale, i servizi di gestione degli spazi, i servizi di anagrafica informatizzata.

Il dibattito verterà su questi temi, esplorando gli aspetti tanto di complessità e problematicità quanto di innovazione, in particolare attraverso la presentazione e l’analisi di una serie di significative esperienze settoriali italiane ed europee, avviate/sviluppate direttamente sul campo a livello nazionale e locale.

Google+
© Riproduzione Riservata