• Google+
  • Commenta
28 maggio 2015

Business Ethics: corso sul buon governo d’impresa alla Liuc

Benchmark Jel alla LIUC

Università “Carlo Cattaneo” – Liuc – Buon governo d’impresa: alla LIUC un nuovo corso sulla Business Ethics

Business Ethics alla Liuc

Business Ethics alla Liuc

Un corso sul buon governo d’impresa per offrire riflessioni, strumenti e opportunità tese a dare risposte alla complessità di oggi: al via alla LIUC – Università Cattaneo, Università da sempre attenta al mondo delle imprese e alle nuove necessità formative di chi opera al loro interno, un corso promosso dall’Unità di Studi sull’Etica che si pone l’obiettivo di coniugare l’etica e le esigenze operative del mondo del lavoro, affinché la business ethics possa divenire una vera e propria strategia.

Il percorso si sviluppa da giugno a dicembre in 6 moduli didattici fruibili anche singolarmente e approfondisce i seguenti temi: identità d’impresa e strategia, bilancio di sostenibilità, tecniche di Project Management e cultura di progetto per lo sviluppo organizzativo, bilancio integrato, intelligenza personale e collettiva, marketing etico.

Nuovo corso sulla Business Ethics per Massimo Folador

“Si tratta di alta formazione – commenta Massimo Folador, Direttore dell’Unità di Studi sull’Etica della LIUC per permettere alle persone di crescere rispetto alle competenze e alle chiavi di lettura che un’azienda ha bisogno di usare nella quotidianità. Tramite la business ethics possiamo recuperare la responsabilità individuale ma insieme portarla verso il bene comune, ovvero una responsabilità collettiva”.  

ll punto di partenza è la centralità della persona, intesa come risorsa principale di cui ogni organizzazione può avvalersi per generare un valore sostenibile. Il corso si pone l’obiettivo di approfondire i principali temi che sono alla base del buon governo d’impresa e, attraverso metodologie e strumenti concreti, definire e implementare modelli aziendali da condividere con i vari stakeholder.

L’iniziativa è rivolta a imprenditori, manager, liberi professionisti del mondo profit, ma anche a operatori del no profit attenti alla Business Ethics e ai suoi risvolti operativi. Verranno utilizzati casi didattici e presentate Case History. Il percorso prevede, inoltre, l’intervento di testimoni aziendali di alcune realtà che hanno fatto di questi temi una buona ed indispensabile pratica quotidiana.


© Riproduzione Riservata