• Google+
  • Commenta
26 ottobre 2015

ANVUR: Unimore nella valutazione nazionale della ricerca scientifica

Al centro del rilancio dell'economia Unimore


Unimore nei gruppi di valutazione nazionale della ricerca scientifica

Unimore

Unimore

Sono quattro i ricercatori di Unimore – Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, chiamati dall’ANVUR, Agenzia Nazionale di Valutazione del Sistema Universitario e della Ricerca a partecipare ai Gruppi di esperti delle valutazioni sulle ricerche definiti in base al nuovo esercizio valutativo nazionale (VQR 2011-2014).

Le docenti chiamate nei rispettivi gruppi sono la prof.ssa Graziella Bertocchi (coordinatrice), la prof.ssa Maria Giuseppina Bartolini Bussi, la prof.ssa Antonie Hornung e la prof.ssa Cristina Cacciari.

Quattro docenti di Unimore – Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia chiamate a far parte dei Gruppi di esperti delle valutazioni (GEV).

Si tratta della prof.ssa Graziella Bertocchi del Dipartimento di Economia Marco Biagi, chiamata a coordinare il gruppo di valutazione dell’area di Scienze economiche e statistiche, la prof.ssa Maria Giuseppina Bartolini Bussi del Dipartimento di Educazione e Scienze Umane, chiamata come componente per l’area di Scienze matematiche e informatiche, la prof.ssa Antonie Hornung del Dipartimento di Studi linguistici e culturali, chiamata come componente per l’area Scienze dell’antichità, filologico-letterarie e storico-artistiche e la prof.ssa Cristina Cacciari del Dipartimento di Scienze Biomediche, Metaboliche e Neuroscienze sede ex-Sc. Biomediche chiamata come componente del gruppo dell’area di Scienze psicologiche.

Unimore: Gruppi di esperti delle valutazioni (GEV), sono organismi creati dall’ANVUR

I Gruppi di esperti delle valutazioni (GEV), sono organismi creati dall’ANVUR – Agenzia Nazionale di Valutazione del Sistema Universitario e della Ricerca, struttura preposta alla definizione e al controllo dei parametri di efficienza e qualità delle strutture universitarie e delle attività di ricerca, che hanno il compito di valutare i prodotti della ricerca di quell’area scientifica, sulla base di criteri legati alla originalità, al rigore metodologico, all’ impatto dello studio attestato o potenziale.

Per compiere questa valutazione sono stati definite complessivamente 16 aree di ricerca ed altrettanti GEV.


© Riproduzione Riservata