• Google+
  • Commenta
10 aprile 2018

Test Invalsi di Italiano 2018 terza media: risultati prove e soluzioni

Test Invalsi di Italiano di Terza Media
Test Invalsi di Italiano di Terza Media

Test Invalsi di Italiano di Terza Media

News prove test Invalsi di Italiano 2018 terza media: simulazione test, struttura domande e soluzioni, e durata della prova.

L’esame di terza media è cambiato. Gli studenti quest’anno non dovranno più sostenere il Test Invalsi 2018 al termine del 3° anno. Infatti le prove Invalsi di terza media non fanno più parte dell’esame finale e vengono svolte ad aprile. Non c’è più una data fissa per tutte le scuole. Il Miur ha previsto che lo svolgimento dei Test Invalsi di Italiano e Matematica ed Inglese avviene in un range compreso tra il 4 ed il 21 aprile 2018. Altra novità è che il test Invasi terza media on-line, sarà fatto al pc o tablet. Si tratterà quindi di prove computer based, le cui soluzioni vengono inviate ad un sistema centralizzato nazionale.

Per allenarsi gli studenti si cimentano in simulazioni on-line, in quanto gli argomenti e le tracce sono simili a quelle degli anni precedenti.

Anche per questo è possibile trovare indicazioni e consigli che illustrino quale sarà lo svolgimento o la tipologia delle tracce che saranno fornite agli studenti. Inoltre l’Istituto Invalsi ha pubblicato esempi del test per illustrare ai candidati domande e familiarizzare con il tempo disponibile per lo svolgimento delle prove.

Ricordiamo che la prova nazionale serve a valutare l’apprendimento degli studenti dell’ultimo anno della scuola secondaria di primo grado. Fino allo scorso anno, la durata delle prove di italiano e di matematica era di 75 minuti. Dopo le novità che hanno riguardato l’esame delle scuole medie, inevitabilmente anche per le prove Invalsi ci sono stati numerosi cambiamenti e tra questi va segnalato anche che la nuova durata prevista per lo svolgimento dei compiti.

Test Invalsi di Italiano 2018 terza media: simulazioni, durata e novità svolgimento prova

L’esame di terza media ha subito numerose modifiche nell’ultimo anno e tra queste, una delle più importanti riguarda le Prove Invalsi 3 media 2018. Quest’ultime non saranno più oggetto di valutazione da parte della commissione dei professori. Anche i test nazionali sono stati interessati dalle grandi novità introdotte dal Miur per la scuola secondaria di primo grado. Ad esempio, è stata introdotta la prova Invalsi di inglese. Mentre i test Invalsi di italiano terza media e le prove di matematica hanno subito ulteriori modifiche. Tra queste, va’ segnalata la nuova durata della prova che da 75 minuti è stata aumentata a 90 minuti. Il motivo è semplice, in quanto il maggior tempo a disposizione consente agli studenti di poter lavorare in tranquillità. Il test Invasi di italiano 2018 della terza media si terrà per la prima volta al computer, e si divide in due parti.

La prima parte è dedicata alla comprensione del testo. Lo studente deve leggere due brani e rispondere a domande inerenti al contenuto. Soluzioni e quesiti possono essere di diversa tipologia. Infatti alcune domande sono a risposta aperta, ed altre a risposta chiusa. La seconda parte del test di italiano Invalsi di terza media prevede invece alcune domande di grammatica. Anche in questo caso le soluzioni sono a risposta aperta ed altre a risposta chiusa.

Area test Invalsi di Italiano 2018 terza media: come sapere le soluzioni

Al termine degli svolgimenti, le prove non vengono raccolte e corrette dai professori. Infatti i dati sono inviati direttamente ad un sistema centralizzato che provvederà a fornire i risultati del test a distanza di diverse settimane. La valutazione riguarderà l’andamento generale degli studenti di tutta Italia. È importante comunque non arrivare impreparati, ma esercitarsi con le simulazioni test invasi di italiano 2018 per la scuola media. Al seguente link sono indicate le prove degli anni precedenti. Struttura e formulazione delle domande restano invariate, mentre lo svolgimento del compito di italiano non avverrà più attraverso la compilazione dei documenti cartacei forniti dall’Istituto nazionale, ma sarà strutturato su prove computer based che gli studenti quindi svolgeranno al pc o con tablet.

In generale può essere utile quindi ripetere le regole di analisi grammaticale studiate in classe. Come pure ripassare gli argomenti di analisi logica approfonditi durante le lezioni con i propri professori.

Google+
© Riproduzione Riservata