Come creare una partnership efficace per acquisire clienti

Annamaria Aufierio 6 Giugno 2018

Ecco come creare una partnership efficace per acquisire clienti: vantaggi tipo cliente - fornitore e come sviluppare business in zone non ancora presidiate.

Con il termine partnership si intende un accordo tra due o più parti, in cui queste, note come partner, accettano di collaborare per promuovere i loro reciproci interessi. I partner di una partnership possono essere individui, aziende, organizzazioniassociazioni, scuole, governi.

Le organizzazioni possono collaborare per aumentare la probabilità che ciascuna raggiunga la propria missione e per amplificare la propria portata. Una partnership può comportare inoltre l’emissione e la detenzione di azioni o può essere regolata solo da un contratto.

Una partnership è quindi un matrimonio di interessi. Per questo motivo, il rapporto sarà più duraturo quanto più gli interessi per entrambe le parti saranno equi in termini di valore scambiato.

Quando un interesse verrà meno ad uno dei partner, il rapporto si interromperà. Ma come creare una partnership efficace e di successo?

Affinché possa essere creata una partnership è poi necessaria l’identità di valori e comportamenti tra i partner. Da una parte, creare partnership di valore con i propri fornitori significa innanzitutto relazionarsi con essi in modo trasparente e coinvolgerli nel raggiungimento di performance durature nel tempo, in un’ottica di reciproca crescita. Dall’altra, il fornitore ha la possibilità di guadagnare, sfruttando un format forte e consolidato.

Questo consentirà, inoltre, di avere una linea comune nel momento in cui sorgano problematiche delicate.

La tipologia di partnership più comune è quella cliente-fornitore, ma esistono molte altre tipologie di collaborazione, contrattuali o societarie, fra aziende a monte o a valle della filiera, come anche relazioni fra concorrenti.

Come creare una partnership efficace: vantaggi di una partnership tipo cliente – fornitore

  • Guadagnare in provvigioni;
  • Avere a disposizione un customer care dedicato;
  • Acquisire nuovi associati, riattivare i vecchi e mantenere gli abituali;
  • Ricevere un supporto, risorse, formazione per il marketing;
  • Avere la facoltà di disporre di diritti (utilizzo del marchio, l’applicazione di un format, la promozione e la commercializzazione di un servizio);
  • Sviluppare business in zone non ancora presidiate;
  • Ridurre i costi;
  • Migliorare i risultati;
  • Condividere i rischi.

Una rapporto di partnership di questo tipo è adattabile a qualsiasi settore: aziendalesportivo, formativo sono solo alcuni degli ambiti in cui possono entrare in contatto i partner.

E proprio la formazione è uno dei settori più richiesti.

La formazione professionale, infatti, oggi acquisisce sempre più un’importanza fondamentale non solo per gli studenti ma anche per i lavoratori. Dai dipendenti ai liberi professionisti, dagli studenti a coloro i quali vogliono inserirsi nel mondo del lavoro.

Aumentano quindi le richieste relative a mastercorsi di laurea, corsi di alta formazione, corsi professionali, certificazioni linguistiche per italiani e stranieri, certificazioni informatiche. E per questo motivo, enti e associazioni operanti nella formazione diventano autentici learning center, in cui vengono erogati i servizi dell’azienda partner.

Tra le aziende che stanno stipulando partnership importanti nel settore formazione, troviamo ICOTEA,  Istituto Formativo Ministeriale, qualificato nel campo della Formazione e accreditato presso il MIUR.

La partnership diventa quindi un modo efficace per accrescere la propria offerta, in un mondo del business sempre più complesso ed elaborato. Domani sarà molto importante avere partner forti, perché saranno loro gli alleati del futuro.

© Riproduzione Riservata
avatar Annamaria Aufierio Dinamismo e determinazione sono i due aggettivi che mi descrivono meglio. Fin dalla giovane età ho imparato ad osservare con occhi lungimiranti, consapevole che ostacoli e differenze esistono e sono parte integrante del quotidiano, così ho imparato ad affrontare la vita giorno per giorno focalizzandomi sulla crescita personale e professionale. Mi sono sempre affacciata a nuove esperienze con passione e voglia di fare; soprattutto ho imparato ad essere abbastanza soddisfatta ma non completamente; ciò mi ha portata ad avere la volontà di migliorare e di sviluppare le mie competenze. A 24 anni studio e lavoro nell’ambito della moda e del design, la creatività è parte integrante delle mie giornate, disegno, creo, scrivo; non mi piace identificare la mia professione in un’unica parola, poiché la capacità della mente di elaborare e creare è sopraffina ma sopratutto senza barriere, confini o dettami. Ho iniziato a scrivere in età molto giovane, dapprima quest’attività rappresentava per me una valvola di sfogo fino a trasformarsi in un’estensione della fantasia nella realtà, quasi un luogo sacro dove rifugiarmi. Oggi per me la scrittura è diventata testimonianza, ricordo, corrispondenza; ammiro la capacità di far vivere luoghi e fatti accaduti attraverso l’espressione del pensiero. Coltivo questa passione, e nono solo, giorno per giorno, leggendo e documentandomi, poiché ritengo che la cultura sia l’insieme di conoscenze che concorrono a formare la personalità ed affinare le capacità di ogni individuo. Leggi tutto