• Google+
  • Commenta
12 Febbraio 2019

Università di Perugia: concorsi donne e scienza, i vincitori

Premio Galilei - Università di Perugia
Premio Galilei - Università di Perugia

Premio Galilei – Università di Perugia

Concorsi  donne e scienza, vincono il “Gandhi” di Narni e il “Volta” di Perugia, la premiazione al Teatro Morlacchi.

Successo, al Teatro Morlacchi di Perugia, per il monologo “Due donne ai raggi X – Marie Curie e Hedy Lamarr, ve le racconto io” con Gabriella Greison, fisica, giornalista e scrittrice, rappresentato in occasione dellaGiornata internazionale delle Donne e delle Ragazze nella Scienza.

Al termine della spettacolo si è svolta la premiazione dei due concorsi, rivolti alle scuole secondarie di II grado umbre. Aventi come oggetto “Il racconto di una donna scienziata, il suo percorso di vita e di scienza” o “Un logo, originale ed evocativo, per l’eventoDonne in Scienza”.

Il premio per il racconto è stato vinto dalla classe 4B Liceo Scientifico dell’I.I.S. GANDHI di Narni, quello per il logo è andato alla classe4-AGR dell’ITTS-ITIS “A. Volta”.

Un riconoscimento speciale è stato assegnato al Liceo Scientifico Statale Galileo Galilei per il significativo contributo dato in termini di numerosità e originalità.

Università di Perugia: concorsi dove e scienza, la delegata del rettore alle pari opportunità

Siamo molto soddisfatti del successo dell’evento e soprattutto della presenza a teatro di molti ragazzi e ragazze ai quali era principalmente rivolta la serata”. Spiegano la professoressa Mirella Damiani, delegata del Rettore per il settore Pari opportunità e politiche sociali, il professor Emidio Albertini, presidente del CUG e Monica Pica, componente del CUG.

L’evento era stato organizzato dalComitato Unico di Garanzia Per le Pari Opportunità (CUG) dell’Università di Perugia. In collaborazione con il Comune di Perugia e il Teatro Stabile dell’Umbria ed è stato patrocinato dell’Associazione Soroptimist International d’Italia-Club di Perugia. Lo spettacolo e il concorso erano volti a richiamare l’attenzione sull’importanza di promuovere una maggior partecipazione di donne e ragazze alle attività formative e professioni scientifiche. I dati statistici per gli atenei italiani ed europei, forniti dalla Commissione Europea, mostrano infatti che, nonostante siano stati fatti progressi, il raggiungimento dell’uguaglianza e della parità di genere nella scienza resta una sfida ancora aperta per la società.

Google+
© Riproduzione Riservata