• Google+
  • Commenta
20 Marzo 2019

Concorso Guardia di Finanza 2019: bando, requisiti domanda e posti

Concorso Guardia di Finanza 2019
Concorso Guardia di Finanza 2019

Concorso Guardia di Finanza 2019

Ultime notizie sul concorso Guardia di Finanza 2019: quali sono i requisiti della domanda necessari, quanti i posti disponibili, come iscriversi e quali sono le prove, scarica bando GF in formato PDF .

Nuove opportunità all’orizzonte per gli aspiranti finanzieri grazie al concorso indetto per questo 2019.

Il bando è stato reso pubblico sulla Gazzetta Ufficiale del 12 Marzo 2019.  Le iscrizioni si sono aperte in quella stessa date e il termine ultimo sarà il 12 Aprile 2019 ore 12. Oltre la tempistica prescritta sarà impossibile aderirvi.

Il concorso aprirà i battenti con la prova preliminare del 29 Aprile 2019. Durante la stessa i candidati dovranno svolgere test logico-matematici.

Allo stesso tempo saranno poste loro domande inerenti la lingua italiana: sia sul piano ortogrammaticale, linguistico e sintattico.

Coloro che supereranno il primo gradino saranno ammessi alla prova scritta del 23 Maggio 2019. Dovranno dunque confrontarsi con una composizione in lingua italiana unica per tutti i candidati.  Seguiranno le prove di efficienza fisica, l’accertamento dell’idoneità psico-fisica e attitudinale. Solo per coloro che avranno passato le diverse prove vi sarà infine l’orale, basato su geografia, storia, educazione civica e infine matematica. Facoltative saranno poi le prove di informatica e lingua straniera.

Dopo aver visto dunque in che modo si articolano le prove, risulta fondamentale capire chi può parteciparvi, se si è in possesso dei requisiti e quali siano i posti messi a disposizione.

Requisiti concorso Guardia di Finanza 2019: scarica domanda e bando ufficiale in PDF

Bando di concorso nella Guardia di Finanza 2019 per 830 allievi << SCARICA PDF

Il concorso indetto è alla ricerca delle prossime figure di Allievi Marescialli. I suddetti sono sottufficiali che acquisiscono il grado di Maresciallo solo al termine del percorso formativo. I vincitori del concorso saranno infatti ammessi presso il 91° corso della Scuola Ispettori e Sovrintendenti della Guardia di Finanza.

Il bando ufficiale chiarisce chi possa accedervi e quali requisiti debba avere. Sulla Gazzetta Ufficiale troviamo precisato possano parteciparvi due categorie. La prima include i sovrintendenti, gli appuntati , i finanzieri, gli allievi finanzieri. Nonché gli ufficiali di complemento.

Gli appartenenti a tale categoria possono accedervi a patto di:

  • non aver superato i 35 anni età alla data di scadenza del bando;
  • non essere mai stati imputati o condannati, dunque mai sottoposti alla pena di delitti colposi o a misure di prevenzione;
  • se in servizio permanente, di non aver mai ricevuto una dichiarazione di non idoneità di avanzamento al grado superiore negli ultimi due anni;
  • di non aver demeritato durante il servizio;
  • non essere sottoposti a un procedimento disciplinare di corpo con l’irrogazione di una sanzione più grave della consegna, a un procedimento disciplinare di stato o a un procedimento disciplinare ai sensi dell’art. 17 delle norme di attuazione, di coordinamento e transitorie del codice di procedura penale (decreto legislativo 28 luglio 1989, n. 271);
  • non essere in aspettativa, dunque non essere sospesi dal servizio o dall’impiego;
  • non essere già stati rinviati dal medesimo corso di Allievi Marescialli o da equipollenti della Guardia di Finanza.

Concorso Guardia di Finanza per chi è già nelle armi: condizioni bando

  • aver compiuto 17 e non averne più di 26 entro il giorno della scadenza;
  • consenso dei genitori o di chi ne risulta tutore, qualora il candidato fosse minorenne;
  • non aver mai subito la destituzione o decadenza dall’impiego presso una pubblica amministrazione, se non per inattitudine al volo o alla navigazione;
  • possesso dei diritti politici e civili;
  • non abbiano rinunciato al servizio civile;
  • non aver mai ricevuto le dimissioni per inattitudine o motivi disciplinari da accademie militari e istituti di formazione delle forza armate;
  • nessuna condizione di imputati o condannati, dunque mai sottoposti alla pena di delitti colposi o a misure di prevenzione;
  • condizioni di compatibilità con la conservazione dello status di  acquisizione o conservazione del titolo di ispettore della Guardia di Finanza;
  • possesso delle qualità morali e di condotta stabilite per l’ammissione ai concorsi della magistratura ordinaria;
  • non aver avuto alcun rinvio dal medesimo corso o da altri equipollenti;
  • aver conseguito il diploma di istruzione superiore entro l’anno 2019.

Posti disponibili nel bando Guardia di Finanza 2019 diplomati e laureati

Il concorso mette a disposizione i posti per 830 allievi Marescialli alla scuola di Ispettori e Sovrintendenti della Guardia di Finanza. I posti risultano così ripartiti:

  • 768 allievi marescialli del contingente ordinario;
  • 62 allievi marescialli del contingente di mare.

Tra i marescialli del contingente di mare vi saranno:

  • 16 posti per per la specializzazione «nocchiere abilitato al
    comando» (NAC);
  • 8 per la specializzazione «nocchiere» (NCH);
  • 36 per la specializzazione «tecnico di macchine»;
  • 2 per la specializzazione «tecnico dei sistemi di comunicazione e scoperta» (TSC).

Se in possesso dei requisiti e interessati è possibile fare domanda online per parteciparvi entro la data di scadenza del bando.

Google+
© Riproduzione Riservata