Eparina: cos’è, a cosa serve genericamente e contro il Coronavirus

Carmela Sansone 14 Aprile 2020

Farmaco eparina sodica o calcica: cos'è e come funziona l'anticoagulante per iniezione sottocutanea, a cosa serve genericamente e come agisce contro il Coronavirus.

Dalla fase dei primi contagi in Cina, studiosi e scienziati di tutto il mondo si sono attivati per studiare la struttura del Coronavirus.

In realtà, di cura vera e propria non si può ancora parlare. Ma ci sono soluzioni che alleviano i sintomi del Covid 19, ristabilendo la normalità dei valori.

In alcuni casi, infatti, grazie all’uso di altri medicinali, come il Tocillizumab, i pazienti sono guariti in breve tempo, senza necessità di ricovero in terapia intensiva.

Anche l’eparina, un anticoagulante somministrato tramite puntura, in certe condizioni, sta dando ottimi frutti. Si tratta di un farmaco abbastanza comune, con cui bisogna stare attenti.

Il dosaggio, di eparina sodica o calcica, per esempio, deve essere regolato con frequenti test di coagulazione, così da evitare spiacevoli effetti indesiderati. L’iniezione intramuscolare provoca facilmente ematomi, perciò si somministra nella sua forma salina per via sottocutanea (calcica) o endovenosa (sodica).

Ne esistono di vari tipi, in base alla grandezza della molecola che li costituisce. Ci sono eparine non frazionate ed eparine a basso peso molecolare, e proprio queste ultime vengono utilizzate contro il Coronavirus. Le sperimentazioni hanno avuto grande successo già in Cina. Ora, l’Aifa ha autorizzato l’inizio dei test clinici sul suo utilizzo per trattare pazienti colpiti dal Coronavirus.

L’uso su pazienti affetti da Covid 19, comunque, pare stia dando buoni risultati: ecco cos’è nello specifico, a cosa serve in genere e come funziona contro il Covid 19.

Ma come agisce da farmaco generico e contro il Coronavirus? Lo abbiamo chiesto al Dottore Farmacista Nicola Pellegrino, titolare della farmacia Sant’Anna di Bellizzi e Baronissi in provincia di Salerno.

Cos’è il farmaco Eparina, a cosa serve e cosa sono le EBPM: il punto del farmacista Pellegrino

In primo luogo abbiamo chiesto al Dr. Pellegrino, cos’è il farmaco, come si somministra e a cosa serve genericamente, oltre ad essere in sperimentazione sul Covid 19.

L’eparina è un anticoagulante, costituito da una miscela di molecole a diverso peso molecolare. Il suo uso è necessariamente per via parenterale, oltre a presentare diversi svantaggi, per cui nella pratica clinica si preferisce utilizzare le eparine a basso peso molecolare (EBPM)”. – Fa sapere il dott. Nicola Pellegrino –

Cosa, sono, le Ebpm nello specifico? “Le EBPM” – Continua il farmacista Pellegrino – “sono derivate dall’eparina standard attraverso reazioni di depolimerizzazione e presentano diversi vantaggi rispetto all’eparina: migliore biodisponibilità, maggiore durata d’azione, minori effetti collaterali, possibilità di auto-somministrazione.

A cosa servono genericamente e come sono somministrate nella routine sanitaria?  Le EPBM sono degli anticoagulanti, cioè inibiscono la coagulazione del sangue, rallentando o inibendo tale processo”. – dice Pellegrino –

Le indicazioni per le quali vengono utilizzate sono:

  • Prevenzione del tromboembolismo venoso post chirurgico e del tromboembolismo venoso in pazienti non chirurgici affetti da una patologia acuta(come ad esempio insufficienza cardiaca acuta, insufficienza respiratoria, infezioni gravi o malattie reumatiche) con mobilità ridotta e ad aumentato rischio di tromboembolismo venoso.
  • Trattamento della trombosi venosa profonda e dell’embolia polmonare e della sindrome coronarica acuta. Le EBPM vengono somministrate per via sottocutanea, utilizzando delle siringhe pre-riempite pronte all’uso.”

A cosa serve il farmaco e come usare EBPM contro il Coronavirus

L’eparina, come anticipato, è in fase di sperimentazione per il trattamento del Covid 19: a cosa serve e con quale principio agisce?

Nell’ambito del trattamento dei pazienti affetti da Covid-19 l’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) ha pubblicato una scheda tecnica sull’utilizzo delle eparine a basso peso molecolare, in quanto questi principi attivi possono risultare utili in diverse fasi della malattia.” – sostiene Pellegrino sul tema -.

Quali sono, dunque, le fasi coinvolte? “Nella fase in cui si manifesta la polmonite e risulta necessario allettare il paziente, le EBPM possono essere impiegate a dose profilattica, allo scopo di prevenire il tromboembolismo venoso che può instaurarsi in seguito alla ridotta mobilità”

Nella fase avanzata in cui si osserva iper infiammazione e fenomeni trombotici a livello polmonare, le EBPM possono essere utilizzate a dosi più alte, considerate terapeutiche”.

Nel concreto, dunque, su cosa agisce? “In sintesi, l’azione delle eparine a basso peso molecolare nel trattamento del Covid-19, consiste o nella prevenzione di fenomeni trombotici in pazienti allettati con polmonite o nel trattamento di tali fenomeni a livello polmonare quando la malattia evolve nelle forme più gravi.” – Conclude il Farmacista –

© Riproduzione Riservata
avatar Carmela Sansone Laureata con lode in Lettere moderne e Filologia moderna presso l'Università degli studi di Salerno. Sono appassionata di letteratura, storia e giornalismo e molto dedita alla lettura. Mi piacciono le opere tradizionali della letteratura italiana, ma non rifuggo dai grandi classici (e non) del canone straniero. Sono un'aspirante docente, ma protendo anche verso il mondo delle Risorse Umane, da cui sono molto affascinata e in cui mi piacerebbe fare qualche esperienza. Sono molto creativa, ottimista e ligia ai miei doveri, ma non sopporto la slealtà e le omissioni. Tra le mie passioni, sicuramente rientra la tecnologia, ecco perché amo trattare di questa tematica all'interno dei miei articoli: tutto ciò che è progresso e avanguardia ben fatta mi attira. Allo stesso modo, sono appassionata di cucina ed è perciò che, nei miei scritti, amo affrontare le sfumature del settore, gli abbinamenti possibili e quelli più insoliti, ma anche vini, dessert e golosità di ogni genere. Ultima nota: amo i bambini, l'essenza sana di questo mondo, cui sono molto legata. Leggi tutto