Oroscopo Cancro Novembre 2020: la pazienza, alleata nel mese

Daniela Saraco 10 Novembre 2020

Indicazioni oroscopo Cancro Novembre 2020: consigli del mese in amore, fortuna, studio e lavoro, previsioni mensili del segno di Acqua.

CLICCA SEGNO E PREVISIONI DEL GIORNO

Ariete
Ariete
Toro
Toro
Gemelli
Gemelli
Cancro
Cancro
leone
Leone
vergine
Vergine
bilancia
Bilancia
scorpione
Scorpione
sagittario
Sagittario
capricorno
Capricorno
acquario
Acquario
pesci
Pesci

Questo mese invita i nati sotto questo segno ad avere pazienza. Dunque, abbandonate per un po’ il vostro stato di agitazione che vi spinge a compiere azioni frettolose e concedetevi il lusso di pazientare.  Anche se il mese non inizia con il piede giusto, con stelle migliori soprattutto nella seconda partela vostra forza interiore saprà dissipare dubbi e tensioni. Tenete duro, perché presto i temporali daranno spazio ad un cielo sereno. Così potrete dedicarvi ai risultati raggiunti.

Godetevi la famiglia e i legami solidi, porto sicuro nel mare in tempesta. Concedetevi cenette romantiche e dedicatevi a nuove attività come la cucina o la musica. Troverete beneficio per l’anima e per le persone che vi sono vicine. Avete bisogno di momenti di relax e benessere. Se volete aggiungere un po’ di sale alle vostre giornate autunnali, apritevi al cambiamento: osate! Cambiare look o taglio di capelli è un buon inizio per aprirvi a nuove prospettive.

Anche per i single, bisogna camminare a piccoli passi. Ogni emozione sarà intensa, così intensa che vi coinvolgerà ad ogni livello. Per cui, il suggerimento dettato dal buon senso, è di andarci con i piedi di piombo, prima di donare anima, cuore e soprattutto corpo a chi ancora non conoscete del tutto. La pazienza di aspettare non vi deluderà!

Oroscopo Cancro  Novembre 2020: chi va piano va sano e va lontano durante il mese in corso

La fretta è un vostro grande nemico. Alleatevi con la calma per godervi la serenità personale e professionale. Nel lavoro, infatti, non dovete demordere per raggiungere gli obiettivi. Urano spinge al cambiamento. Cercate, dunque, di resistere per la prima decade di Novembre poichè successivamente Mercurio si sposta in Scorpione e quindi tutto migliora.

Non sottovalutate nessuna situazione lavorativa  perché ben presto arriveranno belle notizie, possibili affari e il raggiungimento di molti accordi. Negli ultimi tempi ne avete passate tante: è arrivato per voi  il momento di andare lontano!

Siate più razionali e non lasciatevi influenzare da momenti di irritazione. Reagite con equilibrio per risolvere le tensioni.  Da fine  novembre gestirete gli impegni e le fatiche con minore stress.  Vedrete riconosciuti i vostri meriti e questo vi donerà una sensazione di benessere. La strada è dunque in discesa: siate fiduciosi e non lasciatevi scoraggiare da un inizio mese non proprio brillante perchè l’oroscopo Cancro Novembre vi stupirà quando meno ve lo aspettate!

© Riproduzione Riservata
avatar Daniela Saraco Sona una donna, una madre, una docente. Scrivo di scuola e di formazione perché è il mio mondo quotidiano. La Direzione di Controcampus mi ha affidato la rubrica sulla scuola, per aiutare a capire meglio le notizie che raccontano la realtà scolastica, con pochi e semplici passaggi: • Cronaca, ossia il racconto dei fatti interessanti accaduti nel mondo della scuola • Inchiesta, è l'approfondimento di un tema attraverso ricerche e interviste. • Intervista, è interessante fare due chiacchiere con una persona particolare che ci può raccontare un'esperienza o una sua opinione. Perché è così difficile raccontare la scuola sui giornali? Perché è difficile trovare giornalisti davvero specializzati nel settore, che ha le sue caratteristiche peculiari e anche il suo lessico giuridico. Far scrivere un articolo sulla scuola a qualcuno che non sa cosa sia un PTOF, ignora le direttive delle ultime circolari ministeriali, non conosce la differenza fra un concorso abilitante per entrare in ruolo e uno aperto solo agli abilitati è come affidare la spiegazione di un discorso finanziario a un giornalista che non mastica neppure i termini base dell'economia. Gli articoli che riguardano la scuola e i suoi problemi, solitamente, nelle redazioni ormai sono affidati in molti casi a cronisti generici. Questo perché, mancando pagine specializzate e un interesse continuativo per il settore, l'articolo parte quasi sempre da un fatto specifico di cronaca spicciola avvenuto in tale o tal altro istituto, e che viene portato a conoscenza dei media da persone estranee alla scuola stessa. Io, invece, essendo ferrata sulle normative del settore e sui termini tecnici e avendo una memoria storica consolidata di quanto è avvenuto in precedenza, racconto episodi e avvenimenti di cui capisco la reale sostanza. Una scuola non ha un ufficio stampa o un addetto ai rapporti con i media, il Ministero non interviene se non con scarni comunicati che riguardano cose sue, i Presidi si trovano a dover rispondere a domande che rischiano di toccare particolari aspetti della privacy degli alunni e che, se rivelati incautamente, possono avere pesanti ripercussioni sulle vite di ragazzi spesso minorenni. Ecco perché risulta importante e necessario far scrivere di scuola a chi la scuola la fa! Leggi tutto