• Liguori
  • Crepet
  • Miraglia
  • Meoli
  • Leone
  • De Luca
  • Napolitani
  • Romano
  • Catizone
  • Pasquino
  • Falco
  • Quarta
  • Bonanni
  • Scorza
  • Dalia
  • Santaniello
  • Grassotti
  • Alemanno
  • De Leo
  • Casciello
  • Andreotti
  • Valorzi
  • Gelisio
  • Paleari
  • Chelini
  • Bruzzone
  • Romano
  • Boschetti
  • Bonetti
  • Califano
  • Cocchi
  • di Geso
  • Carfagna
  • Barnaba
  • Baietti
  • Buzzatti
  • Gnudi
  • Cacciatore
  • Rinaldi
  • Ward
  • Tassone
  • Mazzone
  • Rossetto
  • Algeri
  • Quaglia
  • Coniglio

Oroscopo Acquario Marzo 2021: mese favorevole, novità

Daniela Saraco 13 Marzo 2021
D. S.
24/07/2021

Anticipazioni zodiacali oroscopo acquario marzo 2021: segui i consigli delle stelle in amore, lavoro, fortuna e salute.

CLICCA SEGNO E PREVISIONI DEL MESE

Ariete
Ariete
Toro
Toro
Gemelli
Gemelli
Cancro
Cancro
Leone
Leone
Vergine
Vergine
Bilancia
Bilancia
Scorpione
Scorpione
Sagittario
Sagittario
Capricorno
Capricorno
Acquario
Acquario
Pesci
Pesci

Cari amici dell’Acquario, questo mese è davvero favorevole per voi. Avete faticato non poco ad inizio anno per avere una svolta decisiva nella vostra vita. E’ arrivato il momento di realizzare cambiamenti importanti e di vedere concretizzati i vostri progetti. Questa positività coincide con l’arrivo della primavera, dunque potete svegliarvi dal lungo letargo che vi ha visti in gabbia. L’oroscopo di Acquario di Marzo 2021 prospetta anche miglioramenti sotto l’ambito lavorativo. Sarete coinvolti in nuove collaborazioni o nuovi contratti. Molti di voi riceveranno proposte in ambiti totalmente diversi. Valutate le offerte con calma. Sarà una sfida da affrontare ma che vi vedrà sicuramente vittoriosi.

Marzo, sarà, dunque, un mese di buon auspicio per i vostri rapporti professionali. Sentirete molta energia positiva in quello che fate. Grazie a questa forte carica miglioreranno anche i rapporti personali e familiari. È ora il momento per uscire, incontrare nuove persone e movimentare la vostra vita sociale. A fine mese vi sentirete carichi ma stanchi. Attenzione a non strafare per non incorrere in disagi fisici. Ottima alternativa per scaricare lo stress sarebbe praticare yoga. Buoni gli ultimi giorni di marzo per iniziare nuove terapie. Gli studenti vivranno giorni favorevoli. Sfruttateli per dare esami impegnativi.

Oroscopo Acquario Marzo 2021: Venere in Pesci rende romantica la vita di coppia

Marzo mette in primo piano il cuore, l’amore, la sincerità delle intenzioni. Ma vi darà la possibilità di percepire i sentimenti anche sotto l’aspetto dell’intrigo, della sensualità, della passione. Insomma vivrete un’altalena di sensazioni. Le coppie stabili vivranno non poche tensioni ma riusciranno sempre a fare la pace nel modo giusto. Risveglierete l’intesa e vi sentirete pronti ad affrontare i battibecchi quotidiani con la dolcezza e l’astuzia. Questo atteggiamento intrigherà non poco il vostro partner, soprattutto nell’intimità. Chi vive, invece, un rapporto oramai infelice riuscirà a chiudere il libro definitivamente. Non temete, però, ci sono  nuove letture all’orizzonte per voi!

L’oroscopo del mese di marzo 2021 annuncia un pò di malinconia per i cuori solitari. Penserete molto all’amore e al rapporto di coppia. Anche se non vi sentite pronti per un legame stabile, potrete lasciarvi trasportare dalle emozioni. Non pensate troppo al destino di questi incontri. Che si tratti di un’avventura o di un rapporto stabile, godetevi la bellezza del momento. Siate prudenti ma con leggerezza. Dopo mesi di clausura forzata, è giusto anche concedervi occasioni di  piacevole intimità.  D’altronde l’inizio di una storia è sempre un punto interrogativo, perchè desiderare risposte subito? Date al tempo la possibilità di potervi stupire. Male che vada avrete vissuto momenti carichi di passionalità e di eros. Insomma, cari amici dell’acquario una primavera tutta da scoprire!

© Riproduzione Riservata
© Riproduzione Riservata
Daniela Saraco Sona una donna, una madre, una docente. Scrivo di scuola e di formazione perché è il mio mondo quotidiano. La Direzione di Controcampus mi ha affidato la rubrica sulla scuola, per aiutare a capire meglio le notizie che raccontano la realtà scolastica, con pochi e semplici passaggi: • Cronaca, ossia il racconto dei fatti interessanti accaduti nel mondo della scuola • Inchiesta, è l'approfondimento di un tema attraverso ricerche e interviste. • Intervista, è interessante fare due chiacchiere con una persona particolare che ci può raccontare un'esperienza o una sua opinione. Perché è così difficile raccontare la scuola sui giornali? Perché è difficile trovare giornalisti davvero specializzati nel settore, che ha le sue caratteristiche peculiari e anche il suo lessico giuridico. Far scrivere un articolo sulla scuola a qualcuno che non sa cosa sia un PTOF, ignora le direttive delle ultime circolari ministeriali, non conosce la differenza fra un concorso abilitante per entrare in ruolo e uno aperto solo agli abilitati è come affidare la spiegazione di un discorso finanziario a un giornalista che non mastica neppure i termini base dell'economia. Gli articoli che riguardano la scuola e i suoi problemi, solitamente, nelle redazioni ormai sono affidati in molti casi a cronisti generici. Questo perché, mancando pagine specializzate e un interesse continuativo per il settore, l'articolo parte quasi sempre da un fatto specifico di cronaca spicciola avvenuto in tale o tal altro istituto, e che viene portato a conoscenza dei media da persone estranee alla scuola stessa. Io, invece, essendo ferrata sulle normative del settore e sui termini tecnici e avendo una memoria storica consolidata di quanto è avvenuto in precedenza, racconto episodi e avvenimenti di cui capisco la reale sostanza. Una scuola non ha un ufficio stampa o un addetto ai rapporti con i media, il Ministero non interviene se non con scarni comunicati che riguardano cose sue, i Presidi si trovano a dover rispondere a domande che rischiano di toccare particolari aspetti della privacy degli alunni e che, se rivelati incautamente, possono avere pesanti ripercussioni sulle vite di ragazzi spesso minorenni. Ecco perché risulta importante e necessario far scrivere di scuola a chi la scuola la fa! Leggi tutto