• Google+
  • Commenta
21 gennaio 2014

Università degli Studi di Padova: CFA Institute Research Challenge

Team Università degli Studi di Padova

Università degli Studi di PADOVA – Parte la CFA Institute Research Challenge. Anche l’Università degli Studi di Padova per conquistare il titolo di miglior team di futuri analisti finanziari

Team Università degli Studi di Padova

Team Università degli Studi di Padova

CFA Society Italy, affiliata a CFA Institute – l’associazione globale di professionisti nel settore finanziario, costituita da gestori di portafoglio, analisti, consulenti finanziari, docenti e altri professionisti del settore – conduce la tappa italiana della CFA Institute Research Challenge, la prestigiosa competizione del mondo finance che accende la sfida tra le più importanti università al mondo.

La CFA Institute Research Challenge, che nell’edizione del 2013/14 coinvolgerà 3.300 studenti di 750 università tra cui l’Università degli Studi di Padova e 60 paesi, mira a promuovere la “best practice” in materia di ricerca azionaria tra le nuove generazioni di analisti attraverso il tutoraggio diretto di professionisti del settore, il confronto su casi reali e una formazione intensiva sullo studio e l’analisi finanziaria.

La sfida italiana vede ai blocchi di partenza 9 squadre rappresentanti le rispettive università formate da studenti che hanno superato una dura selezione. Alla competizione partecipano i principali atenei di economia e finanza nazionali: Bocconi, Politecnico di Milano, Cattolica di Milano, Università di Pavia, Università degli Studi di Padova, Ca’ Foscari di Venezia, Sapienza di Roma, Università di Bologna e Università di Trieste.

Ogni squadra avrà un coach, un vero e proprio allenatore professionale, che affiancherà il team in tutte le sfide mettendo a disposizione degli studenti la sua competenza di merito sui mercati finanziari e sulle analisi che saranno chiamati a svolgere. YOOX Group, il partner globale di Internet retail per i principali brand della moda e del design, il cui titolo è tra i miglior performer della Borsa italiana da quattro anni, si presenta agli studenti delle principali Università italiane il 12 dicembre, dando il via alla competizione 2013/14.

«Competizioni tra università come la CFA Society Italy Fund Manament Challenge» dice Massimiliano Caporin Professore associato di Econometria all’Università degli Studi di Padova «hanno un rilevante contenuto formativo. In primo luogo permettono agli studenti di mettere in pratica concetti, tecniche e strumenti appresi durante il corso di studi intrapreso. Inoltre forniscono loro un’importante opportunità, quella di confrontarsi con problematiche e meccanismi decisionali tipici dell’ambiente lavorativo. Infine stimolano l’interazione ed il lavoro in team, aspetti che non sempre riveste un ruolo centrale nella carriera universitaria, ma che possono risultare utili».

La scadenza di consegna del report è fissato per l’11 febbraio 2014, i nove team presenteranno il proprio lavoro ad una giuria di esperti il 24 febbraio 2014. Il miglior gruppo italiano conquisterà un posto nella semifinale che si terrà nei giorni 1-2 aprile 2014, per la prima volta a Milano, confrontandosi testa a testa con le squadre migliori provenienti da Europa, Medio Oriente e Africa. Infine, il team vincente della competizione EMEA parteciperà alla finale mondiale, che si terrà il 25 aprile 2014.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy