• Google+
  • Commenta
2 gennaio 2014

Università di Salerno: Programma Fulbright il punto di Eric Lanzieri

Consigli per l’uso a Unisa
Eric Lanzieri a Unisa

Eric Lanzieri a Unisa

Per il secondo anno consecutivo, Mr Eric Lanzieri ha varcato le soglie dell’incantevole Campus “all’americana” dell’Università di Salerno. 

Mercoledì 27 novembre 2013, presso l’aula 2 del Dipartimento di Scienze Giuridiche e Scuola di Giurisprudenza della splendida Università degli Studi di Salerno, il Program Director e Paralegal del prestigioso Lincoln College di Southington nel Connecticut (Usa) è stato relatore di un’interessantissima conferenza.

L’evento, patrocinato dalla Cattedra di Lingua Inglese dell’ Università di Salerno, ha avuto il pregio di analizzare alcuni punti nevralgici inerenti a due tematiche di grande attualità ed interesse storico-giuridico: il processo ad Amanda Knox e l’attentato alle Torri Gemelle.

Desiderosi di approfondire alcuni aspetti della Conferenza ed, al contempo, di comprendere le principali dicotomie tra i sistemi giuridici ed universitari italiani e statunitensi, abbiamo deciso d’intervistare il Prof. Lanzieri.

Mr. Eric Lanzieri, il suo è un ritorno davvero gradito. Che cosa ne pensa della Università di Salerno? 

“Sono molto grato all’ Università di Salerno per avermi dato la possibilità di prendere parte a due conferenze. Ringrazio il Prof. Lamberti ed il Prof. Michele Ingenito.

Sono davvero orgoglioso ed onorato di essere qui a Salerno. Pensi che i miei nonni hanno lasciato Scafati più di 100 anni fa. Erano giovani, quando emigrarono negli Stati Uniti. Ritornare qui, nella loro terra d’origine, è per motivo di grande orgoglio. Sono grato ai miei nonni ed ai miei genitori, per tutti i sacrifici fatti. Sono molto felice di poter interagire con gli studenti della Università di Salerno, e mi auguro di poter partecipare ad altre conferenze in futuro”. 

Quali sono le principali dicotomie relative al sistema universitario americano ed a quello italiano?

“Credo che la principale differenza sia rappresentata dal fatto che in Italia, dopo la scuola superiore si fa subito domanda per accedere all’Università. Mentre negli Usa si fa prima domanda per il Bachelor poi per la specializzazione. Il nostro sistema di erogazione pubblica non è più come tanti anni fa”.

Eric Lanzieri, qual è la Sua opinione in merito alla giustizia italiana?

“Il problema principale della giustizia italiana è rappresentato dall’abnorme durata dei processi. In America, si dice che la giustizia in ritardo non è giustizia. Da noi, infatti, i processi durano meno e la burocrazia è di gran lunga meno snervante”.

L’Attentato terroristico alle Torre Gemelle dell’11/9 2001 rappresenta, senza ombra di dubbio, uno degli eventi più traumatici del terzo millennio. Voci sempre più insistenti danno per certa la riorganizzazione ai massimi livelli internazionali di Al-Qaeda. Mr. Lanzieri, che cosa è cambiato realmente in questi anni?

“Dopo questo terribile attacco abbiamo perso un po’ di fiducia negli altri. La sicurezza negli aeroporti è aumentata vertiginosamente. La sfiducia verso il prossimo simboleggia, in un certo senso, il leitmotiv del radicale cambiamento della società americana. Per questo l’allerta è sempre massima.”

Un altro tema nevralgico della conferenza con Eric Lanzieri svoltasi presso l’incantevole Università di Salerno è stato il Delitto di Perugia. Che idea si è fatta in merito al processo contro Amanda Knox e Raffaele Sollecito? Secondo Lei quale sarà il verdetto finale?

“Non credo che gli Stati Uniti d’America possano avallare un’ipotesi di estradizione a carico della Knox. Anche perché non si concede l’estradizione ad un paese che non abbia rispettato il principio del double jeopardy: un accusato non può essere giudicato due volte per lo stesso reato (ne bis in idem). Per cui, credo che la Knox non sarà mai estradata dagli Stati Uniti”.

L’opinione espressa da Mr Eric Lanzieri in merito alla Università di Salerno ed alle diversità inerenti ai sistemi giuridici ed universitari italiani e statunitensi, tende ad evidenziare, in maniera a dir poco eloquente, l’importanza e la necessità di coltivare relazioni internazionali che possano contribuire alla promozione di proficue osmosi interculturali.

Da diversi anni, Italia e Stati Uniti d’America cooperano al fin di realizzare peculiari relazioni culturali patrocinate, in particolare, dalla Fulbright Commission. Istituita nel lontano 1948. La Commissione per gli Scambi Culturali fra Usa ed Italia ha lo scopo di promuovere opportunità di studio, ricerca ed insegnamento attraverso l’assegnazione annuale di circa 140 borse di studio Fulbright per cittadini italiani e statunitensi. Il programma, finanziato congiuntamente dallo US Department e dal Ministero degli Esteri italiano, ha radici piuttosto antiche.

Le origini della sintomatica osmosi culturale, infatti, vanno probabilmente ricercate nel lontano 1946. L’idea fu del Senatore J. William Fulbright, il quale, conscio della necessità di favorire il processo di pace postbellico, conferì alla cultura, ed in particolare alla diplomazia culturale, il compito di promuovere all’estero proficue e strategiche relazioni internazionali.

Il Programma Fulbright ad oggi opera in più di 157 Paesi e promuove l’assegnazione di circa 7.550 borse di studio annuali nel mondo. Sono oltre 140, invece, le borse di studio afferenti al Programma Fulbright, destinate agli studenti italiani.

L’Università di Salerno è, da diversi anni, un tassello nevralgico del programma Fulbright, offrendo ai suoi oltre trentasei mila studenti la possibilità di perpetrare affascinanti vacanze studio negli Usa.

Antonio Migliorino


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy