• Google+
  • Commenta
13 febbraio 2014

Maturità 2014: materie maturità e come conoscere i commissari esterni

Molti ragazzi si stanno chiedendo, nonostante la Maturità sia ancora lontana, come andrà, in cosa consisterà e, soprattutto, quali saranno i professori e commissari che esamineranno.

Scopriamo insieme tutto ciò che c’è da sapere sui commissari interni ed esterni di maturità 2014.

Gli studenti all’ultimo anno di scuola superiore temono i commissari interni, solitamente scelti nel loro corpo docente, ma ancor di più i commissari esterni i quali vengono conosciuti a ridosso delle prove di esame.

È così che molti ragazzi cercano di scoprire attraverso stratagemmi poco credibili i componenti della propria commissione. In realtà, non è necessario fingersi “aspiranti detective”, basta semplicemente attenersi al regolamento definito dal Ministero dell’Istruzione.

Come conoscere i professori della Maturità 2014. Per ogni classe costituita da massimo 35 maturandi vengono nominati un presidente di commissione e un numero di commissari esterni pari a quello dei commissari interni il quale non sarà mai superiore a quattro dato che l’intera commissione per la maturità può essere costituita da massimo otto membri di commissione.

All’interno di questa commissione deve essere assicurata la presenza di docenti delle materie di prima e seconda prova.

Detto questo, però, stabilire quali materie spetteranno agli esterni spetta solo ed esclusivamente al Ministero.

Elenco materie dei commissari esterni Maturità 2014:

  • Materie Maturità 2014 Liceo Classico: Italiano, Matematica, Filosofia;

  • Materie Maturità 2014 Liceo Linguistico: Italiano, Matematica, Filosofia;
  • Materie Maturità 2014 Liceo Scientifico: Italiano, Inglese, Disegno e Storia dell’Arte;
  • Materie Maturità 2014 Istituto Tecnico Commerciale: Italiano, Matematica, Diritto;
  • Materie Maturità 2014 Istituto Tecnico per il Turismo: Italiano, Storia dell’Arte, Inglese;
  • Materie Maturità 2014 Istituto Tecnico per Geometri: Italiano, Topografia, Costruzioni;
  • Materie Maturità 2014 Istituto Tecnico Industrie Meccaniche: Italiano, Elettronico ed Elettrotecnica, Matematica;
  • Materie Maturità 2014 Istituto Servizi Sociali: Italiano, Matematica, Diritto e Economia.

Dal momento che si conoscono le materie delle commissioni esterne della maturità, tocca al consiglio di classe nominare il resto della commissione, costituito dai professori del corpo docenti interno al singolo istituto. Molti docenti, non venendo scelti, restano “liberi”, ciò permette loro di inoltrare la domanda i partecipazione al Miur come aspiranti commissari esterni.

Dal Miur. Al momento non è possibile conoscere i nomi dei professori, il Miur li comunicherà nei prossimi mesi, più precisamente tra i mesi di Maggio e Giugno.

Per avere maggiori chiarimenti sulla maturità 2014 abbiamo intervistato la professoressa Giuliani, insegnante di italiano e latino, che lo scorso anno è stata presidente di commissione, in qualità di esterna, in un liceo scientifico.

Professoressa come e quando è possibile conoscere i le commissioni esterne della Maturità 2014?

“Il Ministero dell’Istruzione comunicherà a tutti noi docenti le commissioni di maturità con molta probabilità nel mese di Maggio, ma non si esclude si venga a sapere a Giugno.”

“È altrettanto importante, però, ricordare che i docenti assegnati alle commissioni in qualità di esterni provengono dalla provincia stessa presso cui insegnano; da professoressa vicina ai propri studenti, posso soltanto suggerire loro di informarsi parlando con i propri amici coetanei che, ovviamente, frequentano istituti superiori della propria provincia. Difficilmente si avrà la fortuna di avere notizie sul docente assegnato alla propria commissione esaminatrice ma perché escludere coincidenze?”

Cosa suggerisce agli studenti in merito al comportamento da assumere con i commissari esterni?

“Gli studenti temono molto la nostra presenza. Noi docenti, durante il percorso di studi, instauriamo un rapporto di conoscenza con i nostri studenti: è inevitabile non affezionarsi a loro, nonostante si valuti lo studente sempre in maniera obbiettiva, a prescindere da simpatie e antipatie. Per lo studente, ovviamente, è lo stesso: avere il proprio professore di fianco in un momento tanto importante è una sicurezza.”

“Nel momento in cui si trovano di fronte noi esterni della commissione si spaventano perché temono di non essere all’altezza della aspettative di un docente visto, in quella occasione, non come una persona ma come un esaminatore “freddo e distaccato”. Vorrei dire a tutti gli studenti che è nostro compito valutarli obbiettivamente, senza farci trasportare da alcun sentimento di affetto nei loro confronti; è il compito primario di un esterno e va portato a termine fino alla fine. Non credo sia utile per lo studente temerci, se siete preparati riuscirete sicuramente a fare una bella figura anche con chi, come noi, vi vede per la prima volta.”

“Vorrei, infine, rassicurare tutti quei ragazzi (in particolare quelli che tengono particolarmente ai propri studi) di non farsi influenzare da un ipotetico cattivo riscontro con un membro esterno. Il fatto che un professore non è convinto delle vostre prove, nonostante siano stati raggiunti sempre ottimi risultati durante gli anni di scuola, non è indicativo della vostra conoscenza. Tutti possono sbagliare, come gli alunni anche i docenti.”

Alla luce di quest’ultima rassicurazione, che consigli si sente di dare a tutti gli studenti che affronteranno la Maturità 2014?

“Di studiare, di approfondire e di essere curiosi. Non limitatevi soltanto a quello che i libri scrivono: se trovate un concetto poco chiaro, una parola dal significato sconosciuto o qualunque cosa desti curiosità, non fatevi prendere dalla pigrizia. Suggerisco, invece, di chiedere ai docenti chiarimenti e approfondimenti, così da essere preparati a qualunque evenienza durante il colloquio con la commissione. Se non si vuole chiedere al docente, suggerisco comunque di approfondire e di soddisfare qualunque tipo di curiosità scaturita durante lo studio, potrebbero essere risposte a domande fatte dai commissari esterni!”

“Concludo suggerendo, infine, ai ragazzi di approcciare con tranquillità alla Maturità e di non temete i membri esterni di commissione, l’agitazione non aiuta mentre è molto apprezzata la lucidità e la serenità che, tra l’altro, non può fare altro ch giovare alla prova d’esame.”


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy