• Google+
  • Commenta
26 febbraio 2014

Studenti del Poliba al concorso Indra Future Minds Competition

Politecnico di Bari – Gli Studenti del Poliba partecipano alla quarta edizione del concorso universitario internazionale Indra Future Minds Competition.

Politecnico di Bari

poliba

Concorso universitario internazionale Indra Future Minds Competition, promosso da Indra, una delle principali multinazionali di consulenza e tecnologia in Europa e in America Latina.

Il concorso – basato sulla multiculturalità e sui nuovi metodi di lavoro permessi dalle nuove tecnologie- è  appena iniziato con una prima fase virtuale.

  • Gli studenti si confronteranno con universitari di altri nove Paesi per aggiudicarsi un posto nella gara finale del concorso di Indra, che quest’anno si terrà in Messico
  • Per ottenere il premio finale, un contratto in Indra in uno dei Paesi che partecipano, gli studenti dovranno affrontare le  attuali sfide  del mondo imprenditoriale, come l’uso di nuove tecnologie e la multiculturalità
  • Ormai sono oltre 120 gli studenti, provenienti da 12 Paesi e da 37 Università, che hanno messo alla prova il loro talento in Indra Future Minds Competition

Gli studenti italiani collaboreranno e gareggeranno con universitari provenienti da altri nove paesi, di preciso, Brasile, Colombia, Cile, Spagna, Filippine, Messico, Panama, Perù e Portogallo, per crearsi un posto nella finale, che si terrà nella sede della multinazionale in Città del Messico, e per sollevare il premio finale: un contratto con Indra in uno dei paesi partecipanti. È la seconda volta che l’Italia partecipa al concorso, dopo la partecipazione dell’anno scorso.

In Indra Future Minds Competition gli universitari dovranno far fronte alle attuali sfide del mondo imprenditoriale, quali lavorare con strumenti collaborativi e in ambienti virtuali: sviluppare abilità diverse per l’abilitazione tecnica, come il lavoro di squadra; muovendosi inoltre all’interno di uno scenario multiculturale.

In totale sono 16 squadre, formate da tre studenti più una riserva eletti da ogni università, o dalla multinazionale, tra gli studenti all’ultimo anno di corso in funzione del proprio curriculum, competenze e abilità. Queste squadre dovranno risolvere diversi enigmi,  basati su progetti reali di Indra, che vanno dalla progettazione di una soluzione educativa nella nuvola informatica, fino alle prove di un sistema internazionale integrato di sorveglianza dei confini marittimi, una piattaforma tecnologica completa per il settore assicurativo o lo sviluppo di un progetto di osservazione della Terra.

I 120 studenti, provenienti da 12 Paesi e da 37 università, hanno già gareggiato nelle tre edizioni anteriori per ottenere il premio finale del concorso: l’inserimento in Indra con un contratto in uno dei paesi partecipanti, una volta conclusi i propri studi. L’obiettivo è quello di fornire un’esperienza internazionale ai tre membri della squadra vincitrice, che li aiuti a sviluppare un profilo globale, e dare a Indra il miglior talento, ovunque si trovi.

Collaborazione internazionale nella fase virtuale

Nella prima fase, dal 24 febbraio al 23 marzo, i partecipanti delle due squadre di diversi Paesi formeranno un gruppo internazionale nel quale dovranno collaborare in modo virtuale per risolvere uno degli enigmi proposti. In questo modo, gli universitari sperimenteranno nuovi modi di relazione nel contesto imprenditoriale, avvalendosi della tecnologia di ultima generazione, comunicando, lavorando in squadra e condividendo l’informazione in tempo reale con persone di paesi diversi, come attualmente si fa nelle società globali.

Gli studenti potranno anche interagire virtualmente con i professionisti di Indra, poiché ogni enigma conterà su un’aula virtuale e su un incontro digitale; in cui i responsabili di questo enigma nella multinazionale spiegheranno i dettagli del progetto e risolveranno i dubbi che sorgono nell’elaborazione del proprio lavoro.

Questo consisterà in una presentazione con la proposta di risoluzione dell’enigma e la documentazione aggiuntiva che vogliono fornire. Gli studenti dovranno presentare il proprio gruppo, spiegare l’enigma corrispondente, il modo in cui la propria soluzione conferisce innovazione e valore aggiunto, e cosa rende speciale sia l’idea che la squadra. I criteri di valutazione delle proposte si baseranno sui valori di Indra: la determinazione, il rigore, la sensibilità e l’originalità.

Viaggio in Messico per gareggiare nella finale – Due dei gruppi plurinazionali della fase virtuale si classificheranno per la finale, che si terrà il 24 e 25 aprile a Città del Messico, e nella quale gareggeranno di persona e separandosi per università nelle squadre originali. Quest’ultima fase unirà le attività ludiche e conoscitive di Indra con la risoluzione degli enigmi. Tutti gli studenti delle quattro squadre classificate per questa fase riceveranno un tablet in regalo.

In questa quarta edizione di Indra Future Minds Competition le università partecipanti sono le Università di San Paolo e l’Università Federale di Bahia in Brasile; l’Università Tecnologica di Pereira e l’Università Nazionale della Colombia; l’Università Federico Santa Maria in Cile; l’Università di Alcalà de Henares e l’Università di Deusto in Spagna; Università de La Salle e l’Universtà delle Filippine-Diliman nelle Filippine; il Poliba in Italia; la Scuola Superiore di Calcolo dell’ Istituto Politecnico Nazionale del Messico (con due squadre); l’ Università  Tecnologica di Panama; l’Università Peruviana di Scienze e l’Università Cattolica del Perú; e la Facoltà di Ingegneria dell’Università di Porto in Portogallo.

La gestione del talento in Indra – In qualità di società tecnologica, innovatrice e globale, Indra pretende con questo concorso di offrire agli studenti un’esperienza internazionale attraverso gli strumenti di lavoro virtuale. Di preciso l’esperienza multiculturale, la conoscenza dei diversi progetti con una visione più completa sono alcuni degli aspetti più stimati dagli studenti partecipanti nelle precedenti edizioni.

L’acquisizione, lo sviluppo e la conservazione del talento è un’area fondamentale per la sostenibilità di Indra ed è per questo una priorità strategica. Indra Future Minds Competition aiuta la società a trovare il miglior talento e a stringere relazioni con le università in tutto il mondo. La società mantiene attualmente relazioni con più di 200 università e centri di ricerca tramite cattedre, accordi e progetti di R&S, che permettono di accedere alle nuove tecnologie e a procacciare professionisti.

Le best practices di Indra nella gestione del talento hanno contribuito a farla diventare una delle società leader in tutto il mondo nel campo della sostenibilità. La società ha rinnovato la sua presenza nell’Indice di Sostenibilità del Dow Jones per l’ottavo anno consecutivo.

Indra – In Italia Indra ha sedi a Roma, Milano, Napoli, Bologna e Matera e offre soluzioni e servizi di alto valore nei settori Finance; Energia e Utilities; Telecomunicazioni; Pubblica Amministrazione e Sanità; Industria e Media; Trasporto e Traffico; Sicurezza e Difesa.

Indra è una delle principali multinazionali nell’ambito della tecnologia e della consulenza in Europa e in America Latina ed è in piena espansione in altri paesi e in molte economie emergenti. L’innovazione è alla base del suo business, focalizzato sul cliente, e della sua sostenibilità. La multinazionale è posizionata tra le prime aziende europee del suo settore per investimenti in R&S, con oltre 550 milioni di euro investiti negli ultimi tre anni. Con un fatturato di circa 3 miliardi di euro, ha più di 42.000 dipendenti e clienti in 128 paesi.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy