• Google+
  • Commenta
13 maggio 2014

Terza Media 2014: Invalsi e Materie Esame Terza Media

L’esame terza media è una tappa fondamentale e costituisce la prima grande prova per uno studente. Ecco le prove Invalsi, date e materie esame terza media.

Quest’anno migliaia di studenti affronteranno l’esame di terza media 2014.

L’esame di terza media è una tappa fondamentale e costituisce la prima grande prova per uno studente.

Molti i dubbi e le incertezze che assillano gli esaminandi sulle date ma soprattutto su come affrontare al meglio questa grande prova.

Ecco perché qui vi forniremo anche utili consigli su come superare brillantemente l’esame di terza media. 

Secondo quanto comunicato dal Miur, la data prova Invalsi è stata fissata per il 19 giugno 2014. La prova ha carattere nazionale quindi verrà svolta in tutta Italia lo stesso giorno e presenterà le stesse domande.

Esame di Terza Media 2014: date prove Invalsi e date prove scritte

Per coloro che non potranno sostenere per gravi motivi la prova Invalsi il 19 giugno potranno affrontarla o il 25 giugno o il 2 novembre 2014. Ecco quindi in sintesi il calendario date prove Invalsi:

  • 19.06.2014: Sessione ordinaria
  • 25.06.2014: Prima sessione suppletiva
  • 02.09.2014: Seconda sessione suppletiva

Per le date delle tre prove dell’esame di terza media 2014 non possiamo fornire una data precisa. Questo perché le prove non hanno carattere nazionale e quindi significa che ogni scuola ha la possibilità, sempre rispettando le comunicazioni fornite dal Miur, di indicare sia la data ma anche il contenuto delle singole prove.

Tuttavia è possibile indicare dei pronostici sulla data delle prove dell’esame di terza media 2014. Sicuramente dovrà essere affrontato nella metà del mese di Giugno, dopo la fine delle lezioni. Probabilmente la data di inizio dell’esame di terza media 2014 sarà tra il 9 e il 15 Giugno.

Difficile credere che la data esame di terza media 2014 sia dopo il 15 per il semplice fatto che il 19 giugno è prevista la prova Invalsi e in genere la stessa viene svolta successivamente alle prove scritte.

Terza media 2014: materie prove scritte e prove orali

Le materie dell’esame di terza media 2014 sono per le prove scritte tre: la prova di Italiano, di matematica e di lingua straniera. A queste si aggiunge la temuta prova Invalsi. Cerchiamo di approfondire più nel dettaglio le prove.

  • Esame di terza media 2014 prova di italiano: è la prima prova scritta e consiste nell’elaborazione di un tema che può avere carattere argomentativo (lo scopo quindi sarà argomentare su fatti probabilmente di attualità), di carattere soggettivo e quindi lo studente qui scriverà una pagina di diario (in genere in tali casi vengono proposti temi come l’amore, l’amicizia, la famiglia, ecc..) e per concludere di natura più variegata come l’ambito personale.
  • Esame di terza media 2014 prova di Matematica: è la seconda prova scritta. Gli studenti dovranno affrontare equazioni e risolvere problemi, suddivisi n quesiti di geometria e matematica.
  • Esame di terza media 2014 prova in lingua straniera: è la terza prova e consiste in una prova di lingua inglese, dove bisognerà dimostrare la comprensione del testo e l’abilità nella grammatica.
  • Esame di terza media 2014 prova Invalsi: ha carattere nazionale e consiste in un test strutturato con domande aperte e chiuse. Qui gli studenti avranno a disposizione 2 ore e 30 minuti di tempo per svolgerlo e ad ogni risposta corretta verrà assegnato 1 o 2 punti. 
  • La prova orale dell’esame terza media 2014 è interdisciplinare. Qui lo studente davanti una commissione verrà esaminato. Ovviamente non su tutto il percorso triennale, ma partendo da una tesina o mappa concettuale preparata dallo studente. Quindi fate attenzione ad individuare quelli che sono i punti deboli della vostra tesina in modo tale da colmare tali lacune e risultare così preparati al colloquio.

Esame terza media 2014: consigli, come affronatre e superare l’esame

Per cercare di calmare gli animi dei più agitati riportiamo un abstract dell’intervista rilasciata dalla professoressa Giada Miele che così consiglia gli studenti:

“Di stare tranquilli e di non preoccuparsi, non c’è nulla di complesso se durante il corso degli anni scolastici si ha studiato bene. Nel caso in cui siete consapevoli di avere delle lacune non esitate a far presente all’insegnante di voler approfondire per migliorare, approfittate di ipotetici corsi di recupero offerti dall’istituto stesso e, se serve, assumete un’insegnante per ripetizioni pomeridiane.

Lo studio extra-scolastico è molto utile; molti studenti, infatti, hanno tutte le qualità per poter riuscire ma spesso manca loro il metodo. Gli insegnanti (siano essi esterni o interni alla scuola) sono al servizio degli alunni, dunque, non esitate a chiedere”.

“Esercitatevi molto e, se potete, studiate anche in gruppo coinvolgendo uno dei compagni più “bravi”. Spesso la collaborazione aiuta a colmare lacune con maggiore facilità e con la condivisione di uno spazio sociale che rende anche più leggero lo studio stesso. In bocca al lupo a tutti i ragazzi!” – conclude la professoressa Miele.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy