• Google+
  • Commenta
23 settembre 2014

Uniud: Udine capitale della linguistica dal 25 al 27 settembre

Università degli Studi di Udine – Udine capitale della linguistica dal 25 al 27 settembre. A palazzo Antonini Uniud il 48° congresso della Società di linguistica italiana

Uniud

Uniud

Un centinaio di studiosi italiani ed europei si confronteranno a Uniud sulle lingue in contatto: dall’educazione linguistica nelle classi multietniche al plurilinguismo in contesti migratori

Dal 25 al 27 settembre all’Uniud si terrà il 48° congresso annuale internazionale della Società di linguistica italiana (Sli), organizzato in collaborazione con il Dipartimento di studi umanistici dell’ateneo.

Tema delle assise è le “Lingue in contatto”. Un centinaio di studiosi italiani ed europei si confronteranno, a palazzo Antonini a Udine, sul contatto interlinguistico e sul plurilinguismo, dedicando specifici approfondimenti a questioni di grande attualità. In cinque workshop (venerdì 26 settembre, dalle 9 alle 13) si parlerà infatti del plurilinguismo in contesti migratori, di educazione linguistica nelle classi multietniche, di linguistica medica e clinica, di acquisizione del linguaggio e di morfologia linguistica.

Convegno Uniud Lingue in contatto

Giovedì 25 settembre, alle 9, nella sala “Gusmani” di palazzo Antonini Uniud, i lavori saranno inaugurati dal rettore dell’ateneo friulano, Alberto Felice De Toni, dal presidente della Sli, Emanuele Banfi, e dal direttore del Dipartimento di studi umanistici, Andrea Tabarroni. Interverranno inoltre un rappresentante della Regione che, assieme ai comuni di Udine e Palmanova, rappresentati rispettivamente dall’assessore Federico Pirone e dal sindaco Francesco Martines, ha patrocinato l’iniziativa. Per maggiori informazioni sul congresso: Convegno Uniud..

«Gli invited speakers Gaetano Berruto e Massimo Vedovelli – precisa Raffaella Bombi, componente del comitato scientifico del congresso – si confronteranno rispettivamente sui modelli e sulle fenomenologie del contatto in ambito italo-romanzo e sulle nuove forme del contatto linguistico nei contesti migratori italiani, mentre la lectio di Tullio De Mauro farà il punto sulle convergenze che assicurano una fisionomia comune alle lingue europee». 

«La scelta di questo specifico tema voluto dalla sede udinese della Sli – spiega Vincenzo Orioles – testimonia la continuità di interessi verso un nucleo tematico cardine della attività scientifica di Roberto Gusmani che negli anni ha fatto dell’interlinguistica un segmento rilevante della sua produzione scientifica e dell’Ateneo di Udine uno hub degli studi sul contatto».

«Significativamente – sottolineano Bombi e Orioles – il convegno viene a coincidere con la Giornata europea delle lingue: il contatto, e il plurilinguismo che ne discende, sono infatti elementi fondativi di quella diversità linguistica che costituisce un valore aggiunto e una ricchezza per i Paesi che fanno parte dell’Unione europea».


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy