• Google+
  • Commenta
6 febbraio 2015

Festa San Valentino 2015: Data e Storia, la Festività del 14 Febbraio

Festa San Valentino 2015

Come ogni anno il 14 Febbraio si celebra la Festa San Valentino 2015, la Data è collegata ai riti Lupercalia, la Storia di San Valentino e piena di leggenda e miracoli.

Festa San Valentino 2015

Festa San Valentino 2015

Perché i fidanzati festeggiano a San Valentino? Quali sono le leggende legate alla festa dell’amore? Ecco la storia di San Valentino raccontata dalla Redazione

Tutti sanno che la festa San Valentino 2015 rappresenterà per molte coppie il pretesto per scambiarsi fiori, biglietti romantici con frasi d’amore e regali. Ma cosa c’è dietro la festa San Valentino 2015? Una semplice festa commerciale oppure c’è un significato più profondo?

A noi tutti è nota la data della festa San Valentino 2015: infatti ogni anno la festa degli innamorati è celebrata il 14 Febbraio, una data che però nasconde profonde radici storiche ricche di significato.

La festa San Valentino 2015, quindi, non è una semplice festa commerciale inventata dalle industrie per incentivare consumi e far spendere ulteriori soldi, ma le origini sono da ricercare in un rito che risale agli anni prima della nascita di Cristo.

Scopriamo subito, allora, le origini ed il significato della data di San Valentino, perché gli innamorati sono soliti scambiarsi biglietti San Valentino con frasi d’amore e la storia del Santo celebrato proprio il 14 Febbraio.

Festa San Valentino 2015: perché si festeggia il 14 Febbraio, origini e storia della data

Frasi, aforismi e poesie Festa di San Valentino 14 Febbraio 2015 <<< scarica gratis

La festa San Valentino 2015 è alle porte, ma sappiamo perché le coppie festeggiano proprio il 14 Febbraio? Qual è la storia della data di San Valentino?

Per risalire alle origini di San Valentino bisogna tornare indietro nel tempo, e precisamente all’epoca degli antichi Romani, ancora non cristianizzati. Quest’ultimi adoravano gli dèi pagani, personificazioni di vizi, virtù e misteri. In particolare i Romani, fin dal IV sec a.C., erano soliti festeggiare il 15 Febbraio la festa della fertilità, una festa pagana dove un bambino era chiamato ad estrarre da un’urna un nome maschile ed uno femminile che, insieme, avrebbero formato una nuova coppia. L’estrazione si ripeteva fino a quando uomini e donne non si sarebbero uniti tra di loro, fino a completare il numero di coppie che avrebbe convissuto per un intero anno, fino al prossimo 15 Febbraio, quando il rito si sarebbe ripetuto e nuove coppie si sarebbero formate. Questi riti erano chiamati Lupercalia, in onore al dio Lupercus, dio della fertilità. Ma perché la data di San Valentino è il 14 Febbraio? Con l’avvento del cristianesimo, la Chiesa volle tentare di eliminare definitivamente i riti Lupercalia, sostituendoli con la celebrazione di un vescovo martirizzato per amore, ossia Valentino da Interamna (ora Terni).

Festa San Valentino 2015: Chi è San Valentino e perché è il patrono degli innamorati

Le leggende intorno alla figura di San Valentino sono davvero numerose e molto spesso giustificano il rituale di molti amanti di scambiarsi fiori e biglietti d’amore.

Infatti, secondo una leggenda, San Valentino aveva un roseto dove erano soliti giocare i bambini. Un giorno vide una giovane coppia litigare e donò loro una rosa: i due giovani, allora, con la benedizione del santo si promisero all’istante amore eterno.

Un’altra leggenda vuole San Valentino, già vescovo di Terni, unire in matrimonio una giovane coppia il cui amore era ostacolato dalle rispettive famiglie. Infatti la giovane cristiana Serapia, gravemente malata, e il centurione romano Sabino erano molto innamorati e desideravano unirsi in matrimonio. Chiamato dal centurione al capezzale della giovane morente, Valentino battezzò dapprima il giovane soldato e quindi lo unì in matrimonio alla sua amata, prima che entrambi cadessero in un sonno profondo.

Ma qual è la storia delle frasi d’amore, delle famose “valentine” che ogni anno in tutto il mondo gli innamorati si scambiano?

Secondo la leggenda, questa romantica usanza si deve proprio al Santo protettore dell’amore che, arrestato dall’imperatore pagano Claudio il Gotico nel 273 per la sua Fede cristiana, si innamorò in carcere della figlia cieca del guardiano Asterius.

Con la forza del suo amore Valentino guarì miracolosamente la vista della sua amata e prima di essere decapitato sulla Via Flaminia, le lasciò un biglietto d’amore firmato “dal vostro Valentino”.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy